Oggi l’insediamento delle commissioni ANCI, a Di Giorgi istruzione, scuola ed edilizia scolastica

Giovanni Di Giorgi

Si sono insediate questa mattina le commissioni permanenti del Consiglio Nazionale ANCI, tra cui la Commissione Istruzione, Scuola ed Edilizia scolastica di cui è delegato politico Giovanni Di Giorgi, sindaco di Latina e vice presidente Nazionale Anci, e presieduta da Cristina Giachi, vice sindaco di Firenze.
I presidenti e i delegati politici di ogni commissione hanno incontrato presidente nazionale dell’ANCI Piero Fassino che ha augurato loro buon lavoro.
Durante l’incontro di oggi il sindaco Di Giorgi e i componenti della commissione hanno analizzato i vari punti cardine dell’azione di confronto intrapresa dall’ANCI sui temi della scuola, di seguito riassunti:

Edilizia scolastica:
Istituzione Osservatorio per l’edilizia scolastica a sostegno dei programmatori ed attuatori di interventi di edilizia scolastica;
Realizzazione piani condivisi con gli enti locali per la messa in sicurezza e per la costruzione di nuovi edifici scolastici con risorse adeguate e stabili nel tempo;
Passaggio diretto delle risorse a comuni, provincie e città metropolitane per un impiego più ampio e di programmazione regionale;
Esclusione delle spese dell’edilizia scolastica dal patto di stabilità
Completamento e fruizione dell’anagrafe dell’edilizia scolastica per una corretta programmazione degli interventi
Erogazione delle risorse di piani di intervento già avviati
Completamento delle norme tecniche per l’edilizia scolastica


Servizi per l’infanzia, scuole paritarie e sezioni primavera:
Regole chiare per la gestione di questi servizi a partire dalla formazione e l’accesso del personale e alla partecipazione dello Stato nelle risorse finanziarie;
Confermare e lavorare per l’istituzionalizzazione definitiva delle sezioni primavera, attualmente considerate ancora in fase sperimentale, dopo il successo registrato, grazie soprattutto ai contributi economici dei Comuni.

I Libri di testo
– approfondire con il MIUR il concetto di “gratuità” dato che le spese sono quasi totalmente a carico dei Comuni.

Rimborso pasti personale scuola
– Chiedere al MIUR un incremento dei finanziamenti e la modifica dei criteri di riparto
Passare da contributo a rimborso

Tarsu

Istituti superiori Musicali
– si chiede un intervento economico statale per arrivare ad una statalizzazione

“La buona scuola”
– iniziativa di consultazione e raccolta di osservazioni presentate al Presidente del Consiglio e Ministro dell’Istruzione, collegato a “Le buone prassi” che richiama gli interventi di riorganizzazione e ampliamento dei servizi e della loro riqualificazione e valutazione, oltre che alle iniziative di inclusione sociale delle famiglie e di collaborazione tra scuola, privato e terzo settore.

Il sindaco Di Giorgi: “Di concerto con il presidente abbiamo convocato la prima seduta della riunione il 30 gennaio, alle ore 11,00, per affrontare subito le proposte del Governo Renzi inerenti la scuola. Oggi abbiamo iniziato a lavorare insieme per elaborare delle proposte programmatiche e legislative per quanto riguarda il mondo dell’istruzione e tutti gli aspetti che lo compongono partendo da quel che è stato fatto finora e cercando di migliorarlo attraverso un confronto tra le varie esperienze territoriali di noi amministratori”.