Volley: si chiude il girone di andata, la Top Volley Latina supera Padova 3-1

Top Volley Latina-Tonazzo Padova 3-1 (25-15, 18-25, 25-21, 26-24)

Top Volley Latina: Rossi 2, Sottile 2, Urnaut 21, van de Voorde 14, Starovic 22, Rauwerdink 10; Manià (L), Skrimov 1, Semenzato. N.e: Pellegrino, Davis, Ferenciac. All. Blengini


Tonazzo Padova: Rosso 9, Mattei 6, Giannotti 19, Quiroga 18, Volpato 8, Orduna 3; Balaso (L), Vianello (L), Garghella 1, Milan 5. Ne: Gozzo, Beccaro, Aguillard,. All. Baldovin

ARBITRI: Longo, Cesare

NOTE Durata set: 20‘, 26‘, 28‘, 28‘; totale 1h42‘

Latina: battute vincenti 5, battute sbagliate 9, muri 9, errori 14, attacco 50%.
Padova: bv 4, bs 12, m 4, e 19, a 47%.

MVP Sasha Starovic

LATINA – La Top Volley Latina si aggiudica la 12ma giornata della SuperLega UnipolSai regolando in quattro set una coriacea Padova. Si chiude il girone di andata per i pontini con turno di anticipo e un bilancio di 21 punti con 7 gare vinte e 5 perse. Blengini ha dovuto fare a meno di Tailli infortunato (lieve distorsione alla caviglia).

Latina inizia subito con un 6-1 e costringe Padova al primo timeout, si riprende ancora con i locali a muro (van de Voorde e Rossi) fino al 17-7, doppio break per gli ospiti 19-12 ma il finale è ancora Top Volley che chiude 25-15. Baldovin ruota la formazione nel secondo set e Padova si porta con Giannotti sul 5-8 e poi allunga 11-17, Latina con un ace di Rauwerdink e Urnaut si ri fa sotto 17-19, ma un doppio ace di Orduna mette le ali agli ospiti che chiudono 18-25. Avvio di terzo set tutto del Latina (du ace Urnaut e van de Voorde e tre muri Starovic, Rauwerdink e il belga) si porta 8-2, gli ospiti accorciano sull’8-5, Urnaut al servizio (2 ace) crea lo scompiglio con un filotto di sei punti (19-10), Padova inserisce Garghella e Milan e prova a rientrare nel set portandosi fino al 24-12 ma è Starovic a chiudere 25-21. Quarto set con Semenzato in campo, ed equilibrio con le due formazioni che si alternano al comando dei parziali con un muro di Urnaut che chiude la gara 26-24.

Gianlorenzo Blengini schiera Sottile in regia e Starovic opposto, Rossi e van de Voorde al centro, Rauwerdink e Urnaut di banda con Manià libero. Valerio Baldovin risponde con Orduna al palleggio e Giannotti opposto, Mattei e Volpato centrali, Quiroga e Rosso schiacciatori, Balaso libero.

Subito avanti Latina con un invasione di Padova (1-0), contrattacco di Urnaut, muro di van de Voorde, errore di Giannotti e contrattacco di Starovic, 6-1 e Baldovin chiama tempo. Muro di van de Voorde, contrattacco di Starovic (9-2), muro di Rossi per il 12-4 del timeout tecnico. Urnaut di prima intenzione, 14-5 e i veneti fermano il gioco. Errore di seconda linea di Rosso (17-7), contrattacco Giannotti ed errore di Starovic (19-12), Rauwerdink di prima intenzione ed errore Mattei (22-12), dentro Skrimov che mette a segno la pipe del 25-15.

Baldovin ruota la formazione nel secondo set, ace di Volpato (0-1(, contrattacco di Urnaut (2-1), Giannotti di prima intenzione (3-4), contrattacco di Giannotti (4-6), che si ripete (5-8), ace di Quiroga, 6-10 e Blengini chiede tempo. Primo tempo di Volpato (6-11). Contrattacco di Giannotti (11-17), dentro Semenzato, ace di Rauwerdink, 13-17 e Padova ferma il gioco. Si riprende con un errore di Volpato (14-17) sul 15-19 timeout per Latina. Contrattacco di Urnaut (17-19), doppio ace di Orduna (17-22), pipe di Rosso e contrattacco di Quiroga per la chiusura del parziale 18-25.

Terzo set, ace di Urnaut, muri di Starovic e van de Voorde (4-1), ace di van de Voorde, 6-2 e Padova chiede tempo. Si torna in campo con un muro di Rauwerdink e un invasione di Orduna (8-2), contrattacco Giannotti e Mattei (8-5), errore Volpato (11-6), muro di Volpato (11-8) e si va sul 12-8 al timeout tecnico. Pipe e ace di Urnaut (16-10), Baldovin ferma il gioco. Dentro Garghella, errore Rosso (18-10), pipe Urnaut (19-10) dentro Milan, pipe di Milan (20-13), errore Rossi (21-15) dentro Semenzato, contrattacco di Milan (23-18), ancora Milan (24-20) e Blengini ferma il gioco. Si riprende con un contrattacco di Giannotti (24-21) e Starovic chiude il parziale 25-21.

Quarto set con Semenzato in campo, fallo di Quiroga (2-0), contrattacco dell’argentino e Giannotti due volte di prima intenzione (2-4), errore di Quiroga e primo tempo di van de Voorde (5-4), errore di Rauwerdink (7-8), si va al timeout tecnico sull’11-12. Muro di Orduna, 14-16 e Blengini chiede tempo. Errore di Rosso, 17-17 e Padova interrompe il gioco. Si riprende con un muro di Starovic (18-17), pipe di Urnaut, 21-19 e Baldovin ferma il gioco. Sul 23-21 dentro Skrimov per il servizio e Garghella, errore di Urnaut (23-23) e timeout richiesto da Blengini. Muro di Urnaut che chiude la gara 26-24.

Gianrio Falivene: “Abbiamo confermato il pronostico che avevamo fatto alla vigilia di chiudere il girone di andata a ridosso del primo gruppo. Dopo un’annata difficile come lo scorso anno ci siamo rimessi in carreggiata. Non firmerei a prescindere per ripetere quanto fatto nel girone di ritorno, secondo me abbiamo ancora margini di miglioramento”.

Gianlorenzo Blengini: “Credo che le squadre possono decidere di essere migliori nella mentalità… la gara di questa sera era una di quelle prove. Dopo la vittoria di Macerata avevo detto che sarebbe valsa doppia solo se oggi avremmo vinto con Padova. Perché dovevamo dimostrare di essere umili e continuare a lavorare con grande pazienza e voglia di vincere. L’obiettivo della Coppa Italia lo abbiamo centrato con due giornate di anticipo, ora puntiamo ai playoff e continuare a dar filo da torcere a chiunque”.

Daniele Sottile: “Stiamo ancora crescendo e abbiamo margini di miglioramento”.

Tine Urnaut: “Speravo di arrivare più in alto possibile nel girone di andata, questi sono altri tre punti molto importanti per la nostra crescita”.

Valerio Baldovin: “Nel primo set Latina ha giocato in modo da non permetterci di entrare in partita. Dopo siamo riusciti a mattere a punto alcuni fondamentali e siamo riusciti a tenere testa fino alla fine”.