Fioraio trovato in casa con trecento chili di “botti”

Fioraio trovato in casa con trecento chili di “botti”

Uno strano via-vai all’interno di un’abitazione ubicata sulla via Pontina aveva insospettito alcuni automobilisti di passaggio nelle stradine adiacenti, i quali hanno il fatto al numero di emergenza 113.  Immediati gli accertamenti all’indirizzo segnalato che consentivano di rinvenire, all’interno dell’abitazione di un fioraio ambulate di origini napoletane, ben 300 chili di materiale pirotecnico di natura classifica come 4^ e 5^ categoria, nonché 1^ e 2^ categoria CE.

Neanche a dire che il detentore non aveva alcuna fattura del materiale posseduto e tantomeno una licenza idonea al commercio degli stessi. Inoltre non esisteva alcuna denuncia all’autorità di P.S. relativa alla detenzione degli stessi ed il quantitativo era nettamente superiore ai 25 chili consentiti dalla legge per la detenzione.

Per tutti questi motivi veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria L.Z., classe 76 , e tutto il materiale veniva posto sotto sequestro.

L’attuazione di servizi di polizia come quello di oggi sono assolutamente necessari per scongiurare i frequenti incidenti che caratterizzano la notte dell’ultimo dell’anno. Spesso, pur non in presenza di artifici pirotecnici “casalinghi” ad alto potenziale la cui detenzione è illecita quanto quella delle armi, materiale classificato mal conservato, come quello rinvenuto, può portare ad incidenti dovuti all’instabilità della polvere pirica, che necessita di particolari precauzioni di stoccaggio ed utilizzo.

Fino a capodanno la Questura di Latina, tramite l’Ufficio Volanti, diretto dal vice questore aggiunto Edoardo Menghi, continuerà nell’attuazione dei predetti servizi, cercando depositi illegali e rivendite clandestine.

Comments are closed.

h24Social