Golfo, Simeone: “Il collegamento ferroviario con Cassino non è più rimandabile”

Golfo, Simeone: “Il collegamento ferroviario con Cassino non è più rimandabile”

“Il completamento della ferrovia regionale Formia – Gaeta – Minturno – Cassino non è più rimandabile. Eppure il presidente Zingaretti non ha inserito questa opera tra gli obiettivi strategici della Regione Lazio. Ha preferito rendere il documento di programmazione economica e finanziaria un riassunto, anche riuscito male, di sogni. Manca la concretezza”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone.

“Non ci sono le risposte alle esigenze dei cittadini – continua Simeone – Per questo, anche a seguito dell’approvazione da parte del consiglio regionale, a dicembre 2013, dell’ordine del giorno che puntava all’inserimento di questa infrastruttura nel piano triennale delle opere pubbliche del Lazio, ho presentato un emendamento al fine di completare l’opera che è sostegno decisivo per la modernizzazione e l’accessibilità del nostro territorio, per la valorizzazione dei sistemi produttivi locali e il completamento delle strutture collegate al Porto di Gaeta.

Il collegamento su ferro, sulla linea Roma – Napoli, tra Cassino ed il porto Gaeta, con la connessione delle province di Frosinone e Latina, crea di fatto una intermodalità trasversale in tutto il Lazio e una piattaforma logistica fondamentale per lo scambio delle merci e per lo sviluppo economico dei territori. Oggi, in un’ottica di incremento e miglioramento del sistema infrastrutturale della provincia di Latina e del Lazio, è fondamentale integrare il trasporto passeggeri, alleggerendo il traffico su gomma, con quello che rappresenta uno snodo strategico per il trasporto e la commercializzazione delle merci, vista anche la vicinanza del mercato ortofrutticolo di Fondi (M.O.F.). Il Lazio non è solo Roma, ma evidentemente Zingaretti non se ne è accorto”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social