Fondi, ordigno bellico nel fossato. L’intervento degli artificieri

Fondi, ordigno bellico nel fossato. L’intervento degli artificieri

10836544_10205381669090414_883275507_nAncora echi di guerra nella Piana di Fondi, la cui terra a distanza di decenni dall’ultimo conflitto mondiale continua a restituire bombe inesplose. L’ultima in ordine di tempo nella frazione di San Raffaele, sbucata fuori forse a causa delle piogge dall’argine di un canale di scolo su via della Rinchiusa, a non molta distanza da alcune abitazioni.

Rinvenuta nelle scorse settimane ed opportunamente segnalata, è stata rimossa ieri mattina dagli uomini del 21esimo Reggimento Genio Guastatori di Caserta, sempre più habitué della zona. Circa 15 chilogrammi di peso ed oltre due di polvere da sparo, a conti fatti, per un ordigno che a quanto pare corrisponde ad un proiettile di carro armato.

Una volta caricato con tutte le accortezze del caso dagli artificieri, il residuato bellico è stato trasportato e quindi fatto brillare all’interno di una delle cave della frazione. A supportare gli specialisti del Genio, gli agenti della polizia municipale ed un’ambulanza della sezione locale della Croce rossa, dal 2014 impegnata a Fondi e nel comprensorio nelle attività di supporto sanitario durante simili operazioni.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social