Abusi sessuali su due minori, maestro di arti marziali condannato a sei anni

Il Tribunale di Latina

Sei anni di reclusione. Un anno in meno di quanto chiesto dal pm Valerio De Luca. A condannare un maestro di arti marziali di Latina, Stefano Grasso, 36 anni, accusato di aver abusato sessualmente di due ragazzine sue allieve, è stato il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Nicola Iansiti.

L’imputato, istruttore di taekwondo, secondo gli inquirenti avrebbe compiuti violenze sessuali sulle minori anche nelle palestre dove insegnava e le due presunte vittime si sono costituite parti civili tramite gli avvocati Silvia Siciliano e Maria Belli. Il difensore, l’avvocato Gaetano Marino, ha invece insistito sulle molte contraddizioni nei racconti fatti da una delle minori.


Scontato il ricorso in appello. Il 36enne intanto si trova agli arresti domiciliari.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gli abusi sessuali del maestro di taekwondo, nuove segnalazioni – 26 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Presunte molestie in palestra, fissato l’interrogatorio per l’istruttore arrestato – 25 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ai domiciliari istruttore di fitness: abusò ripetutamente di una minore – 24 giugno -)