Cisterna, all’Istituto “Volpi” nasce la Cl@sse 2.0: tablet, app e registro elettronico per gli studenti

Cisterna, all’Istituto “Volpi” nasce la Cl@sse 2.0: tablet, app e registro elettronico per gli studenti

L’Istituto comprensivo Volpi si prepara all’eccellenza partendo dalla “Cl@sse 2.0”. E’ stato presentato nei giorni scorsi l’articolato e innovativo progetto ministeriale che vede l’Istituto della Dirigente Nunzia Malizia protagonista oggi nella scuola del futuro. Vincitore di un bando nazionale, l’Istituto fa parte delle 400 classi di scuola primaria e secondaria di primo e di secondo grado, su tutto il territorio nazionale, che sperimentano metodologie didattiche avanzate.

L’azione “Cl@sse 2.0”, infatti, si propone di modificare gli ambienti di apprendimento attraverso un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie a supporto della didattica quotidiana: alunni e docenti possono disporre di dispositivi tecnologici e device multimediali e le aule vengono progressivamente dotate di apparati per la connessione ad Internet.

Ai fini della selezione, il ministero ha considerato sia i progetti innovativi sviluppati dalla scuola negli anni passati, sia le capacità in ambito didattico e tecnologico dei docenti del consiglio di classe.

Nel percorso di attuazione dell’iniziativa ci sono l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, università, Uffici Scolastici Regionali, fondazioni private come la Fondazione Agnelli e la Fondazione della Compagnia di San Paolo.

Tante le novità, alcune già attive altre di prossima attuazione, previste alla Volpi all’interno dell’innovativo progetto. Ad iniziare dal registro elettronico con pagina d’ingresso direttamente dal sito della scuola (www.icvolpi.gov.it) per una più veloce accessibilità. E poi manuali di utilizzo per docenti, genitori e alunni; scrutini ed esami on-line; integrazione delle richieste di modifica da parte degli utenti; applicazione per alunni e famiglie che ne permette un uso remoto; un sistema di codice utente e password per tutti gli utenti.

Altre novità sono la “ClasseViva interactive” ovvero lezioni collaborative e test interattivi; il “Diario 2.0” sia in formato cartaceo che App gratuita scaricabile da Store con tutte le informazioni utili per lo studente e la sua famiglia e la personalizzazione della scuola nonché la sincronizzazione con il registro “ClasseViva”. C’è poi il “Totem” cioè un terminale interattivo per la rilevazione delle presene e assenze, le comunicazioni scuola-famiglia e l’erogazione di servizi interattivi di informazione. Fino al badge identificativo personalizzato per alunni e docenti.

Mercoledì scorso erano presenti la dirigente Malizia, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Teseo Cera, docenti, alunni e familiari per la “trasformazione” della classe 1 sezione D in “Cl@sse 2.0” con lavagna multimediale, e-desk, tablet e tab cabby.

“Ringrazio sentitamente – ha detto la dirigente Malizia – i docenti coinvolti nel progetto e i molti genitori degli alunni che hanno collaborato alla realizzazione di questo ambizioso progetto. E’ un importante passo in avanti verso una scuola davvero al passo con i tempi e con una sostanziale innovazione metodologica oltre che di incremento dei servizi offerti agli studenti e alle famiglie”.

“L’istituto Volpi – ha aggiunto l’Assessore Cera – da sempre si distingue per il suo impegno verso la sperimentazione che arricchisce l’offerta didattica dei propri alunni e portano risonanza e prestigio al nome della nostra città a livello nazionale ed estero. Le moderne tecnologie fanno e faranno sempre più parte della vita di ognuno e l’Istituto Volpi, con questo ed altri progetti, offre valide iniziative e strumenti per formare i cittadini del futuro”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social