Latina, Fiorin (Ugl): “12 dicembre sciopero anche contro crisi territorio”

“L’Ugl Latina sostiene con convinzione lo sciopero proclamato a livello nazionale dal nostro sindacato per venerdì prossimo, 12 dicembre: di fronte a una crisi sempre più pungente nella nostra provincia, è un dovere far sentire al governo Renzi la voce di lavoratori, pensionati, esodati, giovani e disoccupati, finora rimasta inascoltata”.

Lo dichiara il responsabile dell’Ugl Latina, Eliseo Fiorin, spiegando che “abbiamo chiesto inoltre al sindaco di Latina di installare in Piazza del Popolo un albero di Natale ‘speciale’, che ricordi le tante vertenze irrisolte e le tante persone in difficoltà”.


“Oltre a protestare contro Jobs Act e Legge di Stabilità, lo sciopero del 12 dicembre – prosegue Fiorin – sarà anche un’occasione per sollecitare l’attenzione delle istituzioni sui tavoli di crisi aperti a livello locale. Vogliamo ricordare in particolare la drammatica situazione che stanno vivendo i lavoratori di Slm, partecipata del Comune di Latina in liquidazione: l’amministrazione sta per dismettere le quote ma continua ad ignorare le nostre ripetute richieste di incontro sui licenziamenti che l’azienda ha intimato nonostante avessimo chiesto di prorogare la cassa integrazione in alternativa a una soluzione così drastica”.

“Chiediamo inoltre che siano mantenuti accesi i riflettori sul fallimento della Vtm di Minturno – aggiunge il sindacalista -, per cui rileviamo un fatto positivo: le amministrazioni comunali di Minturno e di Santi Cosma e Damiano hanno approvato una delibera che sospende per 6 mesi il pagamento di tutti i tributi locali per gli ex-dipendenti. Che sia di auspicio – conclude Fiorin – per ulteriori interventi in favore di chi vede compromesso il proprio futuro”.

—-

“L’Ugl Lazio sarà in corteo insieme a Cgil e Uil a Roma in occasione dello sciopero generale del 12 dicembre indetto dalle tre organizzazioni. Il concentramento è previsto per le ore 9.00 aPiazza dell’Esquilino da dove partirà il corteo che raggiungerà Piazza SS. Apostoli”.

Lo dichiarano i responsabili dell’Ugl Lazio, Ornella Petillo e Roberto Vacca, aggiungendo che “manifesteremo con convinzione contro le gravi ripercussioni che le novità introdotte dal Jobs Act e dalla Legge di Stabilità avranno su lavoratori, pensionati e famiglie. E’ il momento di far sentire la nostra voce e di essere uniti per difendere i diritti di chi lavora”.