Serie B, Latina – Parla Breda: “Con la società confronto normale, un tecnico è sempre in bilico”

Serie B, Latina – Parla Breda: “Con la società confronto normale, un tecnico è sempre in bilico”

In conferenza stampa sono arrivate le parole del tecnico del Latina Roberto Breda, che ha presentato così la sfida delicatissima di campionato contro il Perugia. Ecco quanto riportato da TuttoLatina.com:

Ha visto la Coppa Italia?
Ho visto 6-7 partite loro, non quella. Anche perché non credo giochino quei giocatori.

La sua valutazione del Perugia?
Non è in virtù di quella partita. È una squadra che sta facendo bene, come possesso palla e sviluppi di gioco è in testa. E’ partita a razzo, ha perso poco ed è compatta. Ha giocatori di esperienza.

Pressione che può giocare a favore del Latina?
È una piazza che pretende tanto, ha ottime tradizioni. Questa settimana è poco importante guardare fuori, c’è poco da concentrarsi sul campo e pensare a come farle al meglio. Non è discorso del prima ma del durante, c’è da far bene. Ultimamente abbiamo fatto prestazioni ottime fuori casa, la accomuno alla partita di La Spezia come importanza di squadra, ambiente e sviluppi che può avere la gara.

Lunedì si è sentito in bilico o è stato un normale chiarimento?
C’è stato un faccia a faccia come tantissime altre volte. C’è, dopo la parita di domenica era giusto rifarlo. Rispetto alle partite precedenti avevamo fatto un passo indietro, chi fa questo mestiere si deve sempre sentire in bilico, lo ero anche in Primavera. È questione che il nostro mestiere ha certe caratteristiche, devi sempre concentrarti sulla settimana e sulla partita. C’è sempre e solo da pensare alla partita.

Si è spiegato il motivo del passo indietro?
La difficoltà ce l’ha creata la disposizione della Pro Vercelli, mai provata durante la stagione. Quando hai l’assillo di dover vincere e magari non vieni da un momento di risultato positivo, l’assillo porta ansia. Nel secondo tempo c’è stata reazione e buona intensità. Non è stata la partita che volevamo fare, ma dobbiamo riprendere quel percorso.

Quest’ansia fuori casa non sarà un problema?
Avevamo un unico risultato, dovevamo vincere a tutti i costi. Fuori casa è una partita diversa, devi fare risultato ma gli sviluppi possono essere diversi.

Ha in mente di cambiare?
Il concetto è che quando una squadra non fa le cose, o anzi non ottiene i risutlai che ha, l’analisi deve essere costante e improntata a far meglio. Non va messo tutto in discussione, le cose buone vanno tenute. Non c’è tempo per provare cose nuove, cerchiamo di lavorare sulle nostre certezze.

La cosa nuova non è l’attacco?
A Catania e col Lanciano hai avuto una certa pericolosità. Per dare forza a una cosa non dobbiamo mai

Devo colloca il Perugia?
Lo accomuno allo Spezia per mentalità e modo di stare in campo. Davanti vedi squadre, con merito, che a settembre non avrebbero avuto quel tipo di classifica. Giudicare le rose è vender fumo, loro sono partiti forte, stannof acendo bene.

Quanti Latina ha brevettato in via sperimentale?
Qualcosa sì, Marco gioca sempre ed è un giocatore importante, ma all’interno del gruppo possiamo avere stesse caratteristiche. Valiani non è diverso, possono fare certe

Di Gennaro come sta?
Il fatto che non rinvii è un accorgimento precauzionale, non è l’ultimo infortunio ma quello precedente. Gli abbiamo tolto quel tipo di situazione, sta lavorando bene.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }