Torrente Pontone a rischio esondazione

Torrente Pontone a rischio esondazione. L’acqua ha ormai raggiunto i limiti di guardia a causa della forte pioggia abbattutasi nelle ultime ore. Una situazione che ancora oggi, a due anni di distanza dal tragico evento che ha visto la morte di una persona anziana. Dagli eventi calamitosi del 31 ottobre e 1° novembre 2012 ancora non si è provveduto a sistemare le problematiche idrauliche e strutturali, essendo stati distrutti interi tratti di argini e compromesse alcune infrastrutture.

Ancora oggi, infatti, è tutto un rimpallo di responsabilità tra il Comune di Gaeta e la Regione Lazio. Proprio a ottobre scorso il sindaco Mitrano aveva scritto una lettera alla Pisana chiedendo immediati interventi di pulizia e riparazione che sembra non sia stati effettuati. Intanto, il torrente, che attraversa i Comuni di Itri, Formia e Gaeta, rischia di straripare nuovamente e potrebbe provocare danni ingenti come avvenuto due anni fa. Già l’acqua ha allagato alcune strade più vicine agli argini. La situazione meteorologica è in peggioramento.


Chiuse tre strade in località Canzatora, Venticinque Ponti e Vindicio. Molti i campi coltivati invasi dall’acqua. Sul posto carabinieri, polizia stradale, vigili urbani ed esponenti delle amministrazioni comunali di Gaeta e Formia. Assente la protezione civile.

PHOTOGALLERY

ALTRO VIDEO

 

ORE 16, il livello dell’acqua si è alzato