Oggi a Castelforte i funerali di Pino e Amilcare Mattei. L’autopsia chiarisce la dinamica del duplice omicidio

Oggi a Castelforte i funerali di Pino e Amilcare Mattei. L’autopsia chiarisce la dinamica del duplice omicidio


omicidio coreno 3Si sono tenuti oggi pomeriggio, alle ore 14,30, presso la Chiesa dell’Annunziata a Castelforte i funerali di Giuseppe e Amilcare Mattei, i due proprietari di 51 e 41 anni della cava “Gpr Marmi” a Coreno Ausonio, rimasti uccisi in una sparatoria venerdì scorso. Le salme sono state riaffidate ai familiari dopo l’esame autoptico effettuato ieri dalla dottoressa Maria Viglialoro, su disposizione del sostituto procuratore Arianna Armanini, titolare delle indagini.

*Giuseppe Di Bello*

*Giuseppe Di Bello*

Pino Mattei sarebbe stato sparato alle spalle e ucciso da un solo colpo. Tre, invece, i colpi che hanno raggiunto il fratello Amilcare ma solo uno mortale. Verrebbe confermata, dunque, l’ipotesi di una colluttazione tra Amilcare e Giuseppe Di Bello, il 35enne che è rimasto gravemente ferito da sei colpi e attualmente ricoverato presso l’Ospedale Umberto I di Roma. I colpi sarebbero stati esplosi a distanza molto ravvicinata. Sul 35enne gravano le accuse di duplice omicidio e di porto abusivo di arma da fuoco clandestina ma anche di tentato furto aggravato e ricettazione.

omicidio coreno 2Un duplice omicidio tutto da ascrivere ad un banale furto di carburante. Sul posto sono stati trovati due taniche in plastica, un tubo in gomma della lunghezza di due metri circa e due mini fari portatili, che non lascerebbero dubbi su altri moventi. I due fratelli Mattei erano stati allertati da un sistema di allarme collegato con i loro cellulari, ovvero una macchina fotografica ad infrarossi con un sofisticato sensore per i movimenti che ha inviato le immagini della presenza di una persona, il Di Bello, nella cava di loro proprietà. E proprio questa lunga serie di immagini ha chiarito agli uomini dell’Arma la dinamica del conflitto a fuoco consumato venerdì mattina a Coreno Ausonio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social