Tragedia ad Aprilia, resta folgorato mentre raccoglie le pigne

Stava raccogliendo pigne in compagnia di un amico quando ha urtato con un bastone i fili dell’alta tensione. Per un 52enne di Borgo Podgora, Alvaro Trovò, non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo.

Si trovavano su una strada rurale traversa di via dei Cinque Archi, al confine tra Aprilia e Nettuno. Erano le 17: la tragedia si è consumata in una manciata di secondi. È stato l’amico ad allertare immediatamente il 118 non appena si è accorto di quanto avvenuto. L’uomo giaceva a terra, immobile. All’arrivo dell’ambulanza, i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Con tutta probabilità è morto all’istante.


Sul posto è giunta anche una squadra di vigili del fuoco di Aprilia e i Carabinieri del reparto Territoriale, sempre di Aprilia. Dopo i rilievi del caso, hanno dato l’ok per rimuovere il corpo che ora si trova al Cimitero di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Non è dato sapere se servirà una autopsia o se basterà una ricognizione esterna. C’è da capire come possa aver urtato l’uomo i fili dell’alta tensione, se quei fili potevano stare lì o se invece ci sono delle responsabilità di terze persone. Al momento le indagini sono curate dai carabinieri apriliani.