Sabaudia, controlli a tappeto della polizia locale: verifiche su 1200 veicoli

Sabaudia, controlli a tappeto della polizia locale: verifiche su 1200 veicoli

 

vigili sabaudiaControlli a tappeto su via Carlo Alberto a Sabaudia, passano “al vaglio” del Targha 193 ben 1200 veicoli. Le verifiche sono state effettuate ieri mattina dagli agenti della polizia locale di Sabaudia diretti dal comandante dottoressa Mariella Di Prospero e coordinate in loco dal tenente Pietro Troiani. Difficile sfuggire al Targha 193, uno strumento che legge la targa delle auto a distanza per poi trasmettere i dati agli agenti che stanno effettuando il posto di blocco. Dalle revisioni scadute, ai sequestri in atto, lo strumento in pochi secondi  realizza una sorta di scheda su macchina e conducente. Ieri, giornata di mercato settimanale, di auto a Sabaudia ce ne erano molte come pure le sanzioni che sono state elevate.

Su 1200 veicoli passati sotto la lente del Targha circa 70 sono stati segnalati. Ben 24 auto sono risultate essere sprovviste di revisione si parla di multe superiori ai 160 euro per ogni automobilista pizzicato. Sei invece le auto sottoposte a sequestro di cui 5 senza assicurazione ed una risultata essere già posta sotto sequestro. In questo caso si parla di verbali di circa 800 euro per i veicoli sprovvisti di assicurazione e di quasi 2mila euro per l’auto già sequestrata. Quattro invece i verbali per assenza di documentazione. Anche in questo caso, sono 168 euro di multa ciascuno.

Nel corso della prima settimana di luglio, la polizia locale di Sabaudia aveva effettuato controlli simili su via Litoranea, un’operazione congiunta con la Guardia Costiera durante la quale era stato utilizzato un altro strumento, il Falco 193. L’amministrazione comunale, anche in considerazione dei risultati raggiunti per quanto riguarda la sicurezza, che non vuol dire soltanto multe e verbali, ha deciso di chiedere un contributo per potenziare il servizio svolto dai vigili. E’ infatti dei giorni scorsi una delibera di giunta finalizzata a chiedere  49.634,01,euro alla Regione come contributo per “l’ acquisto di attrezzature per il potenziamento delle dotazioni tecnologicamente avanzate, idonee a contrastare comportamenti in violazione alle norme prescritte nel codice della strada e per migliorare la sicurezza stradale”. La spesa complessiva sarebbe in realtà di 55.148,90 euro coperta al 90% dai fondi regionali, almeno in teoria, come previsto per i comuni al di sopra dei 10mila abitanti.

 

 

 

 

Comments are closed.

h24Social