Uno stage teorico e pratico presso Villa Iaccarini a Itri per gli studenti dell’Istituto tecnico per Geometri della città di Formia.

*Golfo visto dai Monti Aurunci*
*Golfo visto dai Monti Aurunci*

L’iniziativa, che consentirà ai ventidue migliori alunni delle classi quarte di conseguire dei crediti formativi necessari per la maturità, è stata salutata con favore dal commissario dell’ente regionale, Michele Moschetta, perché rientra ancora una volta nella nuova concezione che vuole dare al Parco, quella cioè di ente tra la gente e la popolazione degli Aurunci.

Il programma prevede la partecipazione, oltre del Parco degli Aurunci, anche della Regione Lazio, del Parco Riviera d’Ulisse, e naturalmente dell’Itg.
Al centro dello stage, finanziato dalla Regione Lazio, ci sono lavori e progetti di ingegneria naturalistica.
All’organizzazione dello stage lavorano l’ingegnere Cornellini, referente dell’Aipin (associazione italiana per l’ingegneria naturalistica), l’architetto Ermenio Corina, responsabile ufficio Lavori pubblici dell’ente Parco, Raffaele Buttaro, il coordinatore del progetto, e il naturalista Nicola Marrone della Riviera d’Ulisse.


“Siamo soddisfatti di poter aprire il Parco agli studenti, perché riteniamo che questo sia il modo migliore per avvicinarci al territorio da una parte e dall’altra portare i giovani nel Parco, per far comprendere loro di cosa si occupa e quanto sia importante per la ”, ha affermato il commissario Michele Moschetta.