Arrestato per le botte alla nonna, il giovane va ai domiciliari

*Il Tribunale di Latina*
*Il Tribunale di Latina*

Ai domiciliari il giovane arrestato domenica sera dai carabinieri a Fondi, con le accuse di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, ingiuria, minacce e danneggiamento. Alessandro Rosati, 20enne fondano, gravato da precedenti di polizia, è stato interrogato dal gip del Tribunale di Latina, Nicola Iansiti. Difeso dall’avvocato Maurizio Forte, il giovane si è avvalso della facoltà di non rispondere e il giudice, convalidato l’arresto, ha disposto la misura dei domiciliari. Secondo gli inquirenti, il 20enne, da circa un mese, nel tentativo di ottenere somme di denaro dalla nonna, avrebbe costretto la donna a vivere nel terrore, minacciandola, ingiuriandola, danneggiandole mobili e arredi e arrivando a causarle lesioni.

***ARTICOLO CORRELATO***(Minacce alla nonna per soldi: arrestato un 20enne di Fondi-15 settembre)