“Sbarcano i profughi”, ma è un falso allarme. Controlli tra Fondi e Terracina

“Sbarcano i profughi”, ma è un falso allarme. Controlli tra Fondi e Terracina
*Emergenza fantasma*

*Emergenza fantasma*

Qualche febbrile chiamata d’allerta ed operatori subito spediti nella presunta “area critica” a mo’ di vedette, pronti nel caso ad intercettare e soccorrere gli uomini venuti dal mare. Che però, a meno che non si siano resi invisibili, non c’erano per nulla.

Momenti di apprensione e magari di incredulità, ma alla fine un sospiro di sollievo, lunedì pomeriggio, lungo il litorale tra Fondi e Terracina: si pensava che fosse in atto, o sarebbe comunque avvenuto da lì a poco, uno sbarco di profughi provenienti da chissà dove. O, almeno, erano queste le notizie giunte presso la Questura e la sala operativa dell’Arma di Latina.

Da dove, memori dell’inusuale – e per adesso isolato – sbarco di circa settanta extracomunitari registratosi sulla spiaggia latinense di Capoportiere nell’ottobre del 2010, non ci hanno pensato due volte ad attivarsi, quantomeno per non lasciare nulla di intentato.

Ed ecco quindi, dalle 18 circa in poi, volanti e gazzelle raggiungere lo sbocco a mare di Sant’Anastasia, in territorio fondano, ed un’altra area a mare nel confinante territorio del Comune di Terracina.

Da parte degli intervenuti non c’è voluto molto, però, per appurare come fortunatamente all’orizzonte non vi fossero né scafisti, né migranti disperati impegnati nei tristemente noti viaggi della speranza, tantomeno barconi sospetti oppure ‘stagne’. Un’emergenza fantasma, dunque, sebbene la guardia rimanga alta.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sbarco di clandestini a Latina, arrestato il basista di Nettuno – 23 settembre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Scafisti a Latina, tutti condannati – 24 giugno 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Presa la “cellula” che ha favorito lo sbarco di immigrati clandestini a Latina – 7 ottobre 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sbarco di clandestini sulla spiaggia di Capoportiere – 4 ottobre 2010 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social