Sperlonga tra i dieci borghi più belli d’Italia

Sperlonga
Sperlonga

Ancora una volta Sperlonga entra in una classifica di merito che riguarda l’intera nazione. L’occasione è data da uno speciale elenco dei dieci borghi e paeselli più belli d’Italia, redatta dalla blogger Arianna Trunfio sulle pagine del quotidiano on line Huffington Post, diretto dalla giornalista Lucia Annunziata. Sperlonga divide l’importante riconoscimento con paesi altrettanto splendidi della penisola. Per la blogger “oltre ad essere una località di mare ed oasi naturale, con il suo borgo Sperlonga è in grado di affascinare e stregare grazie alle tante case che sorgono lungo un promontorio a picco sul mare da sempre considerata una cittadina fortificata grazie alla presenza di alcune torri di avvistamento come la Torre Truglia e la Torre del Nibbio”.

Joseph Maric
Joseph Maric

«La bellezza di un borgo come il nostro è sotto gli occhi di tutti, – dichiara l’Assessore all’Ambiente del comune di Sperlonga Joseph Maric – come è evidente l’impegno che, quotidianamente, mettiamo per conservarla. Obiettivo primario, seppure tra grandi difficoltà, è quello di preservare le caratteristiche naturali della cittadina puntando sulla custodia delle attrattive ambientali ed architettoniche, grazie anche ad una attenta attività di controllo degli operatori di polizia locale, che conferma la volontà dell’amministrazione Scalingi di attenzione alle regole, in virtù degli obiettivi prefissi in materia di tutela ambientale, miglioramento della qualità della vita e del decoro urbano. Aspetto altrettanto importante è lo sviluppo economico del nostro borgo ed in virtù del quale abbiamo messo a punto uno specifico regolamento determinando le linee guida per quelle attività che volessero usufruire di spazi all’aperto con la realizzazione di dehors. Il centro storico – continua Maric – è stato oggetto di mirati interventi affinché fosse preservato e difeso dall’uso indiscriminato di materiali che poco hanno a che fare con la sua autenticità. Senza dimenticare l’importanza del Museo Archeologico di Sperlonga e della Villa di Tiberio; siti da tutelare e valorizzare in quanto rappresentano uno straordinario patrimonio storico-culturale, sociale e turistico del nostro territorio. Queste sono solo alcune delle azioni intraprese e che hanno un solo ed unico comune denominatore: custodire l’originalità del luogo. La presenza in questa importante classifica ci ripaga degli sforzi fatti, ma allo stesso tempo ci spinge a tenere alta la guardia a difesa di questo meraviglioso paese».


Sperlonga oltre a fregiarsi della presenza in questo tipo di graduatorie, è anche titolare di importanti certificazioni come la Bandiera Blu d’Europa per ben diciassette anni di seguito, le quattro vele assegnate questo anno da Legambiente e quella di CittàSlow. L’importanza della classifica sopracitata è tale che l’articolo è presente nella home page (prima pagina) del quotidiano.