Presunta estorsione a Fondi, il giudice dispone i domiciliari per il 35enne

*Il Tribunale di Latina*
*Il Tribunale di Latina*

Arresti domiciliari per Adriano Rinaldi, 35 anni, di Fondi, incensurato, arrestato nello scorso fine settimana dai carabinieri con l’accusa di estorsione. Secondo gli inquirenti, il 35enne ha chiesto denaro a un imprenditore edile per restituirgli una macchina intonacatrice, del valore di seimila euro, rubata in precedenza da un cantiere di Sperlonga.

Il giudice del Tribunale di Latina, Lucia Aielli, ha convalidato l’arresto e disposto la misura dei domiciliari. L’udienza con rito direttissimo, avendo chiesto l’avvocato Amleto Coronella termini a difesa, è stata poi aggiornata.


***ARTICOLO CORRELATO***(Fondi-Sperlonga, arrestato un 35enne per estorsione-7 settembre)