Monte San Biagio, l’opposizione si scaglia contro i vandali

decoro1Piccoli atti vandalici e gesti di inciviltà che in paese stanno creando un certo malumore tra i residenti, le cui proteste sono state ora raccolte e fatte proprie da ‘Monte San Biagio Civica’.

Si va dai rifiuti abbandonati in strada, alle vetrate infrante, fino ad arrivare a bravate che possono rappresentare un vero e proprio pericolo, come “il muretto del belvedere praticamente reso pericolante”, con una delle pietre che lo costituiscono “divelta e lanciata nel vuoto”.


Abbastanza, per più di qualche monticellano e per il sodalizio d’opposizione, da dove parlano di “comportamenti non tollerabili” che rappresentano “un prezzo troppo alto da pagare per un paese dalla tranquillità apparente”.

“Ci rendiamo conto che non è una battaglia semplice quella contro l’inciviltà e la maleducazione di alcuni cittadini, o per gioco o per noia. Atti di vandalismo sono da considerarsi a tutti gli effetti uno sfregio alla civiltà, se poi essi vengono compiuti in un paese già di per sé alla deriva, allora l’evento assume contorni delinquenziali che interferiscono negativamente anche con lo stato di percezione che gli stessi residenti hanno per il paese”.

Di fronte a certi atti, per il gruppo di ‘Monte San Biagio Civica’ non c’è giustificazione che tenga: “La gratuità del gesto merita soltanto di essere stigmatizzata dall’opinione pubblica e perseguita dagli inquirenti senza perdonismi di sorta. Quando si danneggia la società non c’è altro da fare che considerare gli autori ignobili ad ogni livello”.