A1, la Top Volley Latina ingaggia Tine Urnaut

Tine Urnaut.Un altra importante pedina va ad arricchire lo scacchiere del Latina. Arriva in biancoblu Tine Urnaut schiacciatore ricevitore dal passato in Italia che lo scorso anno ha giocato in Turchia nello Smirne. Un atleta versatile che ha ricoperto anche il ruolo di opposto date le sue doti in attacco. Potrebbe essere per Blengini una doppia soluzione oltre quella del posto quattro. Certo che il Latina ora può vantare quattro schiacciatori di spessore per tre posti in campo.
Lo schiacciatore sloveno ha portato la propria nazionale alle semifinali dell’Euroleague dopo aver vinto il girone, semifinale che giocherà sabato contro la Grecia. Ha iniziato l’attività pallavolistica nella sua città a Fuzinar, dopo tre stagioni si è trasferito nel Bled (SLO) vincendo subito a sorpresa la Top Team Cup nella finale di Modena, due anni dopo si sposta all’Olympiacos Pireo (GRE) per poi esordire nel 2009-10 nel nostro campionato con la maglia di Piacenza dove vince subito la Supercoppa. Si sposta in Polonia nello Zaksa Kedziersyn Kozle, per poi tornare in Italia, prima a San Giustino dove fa coppia con Rauwerdink di banda (c’era anche Starovic ma s’infortunò alla prima giornata) e poi a Vibo Valentia alla corte di Blengini, lo scorso anno ha disputato il campionato turco con l’Arkas Smirne.
Tine Urnaut: “torno in Italia dopo una stagione giocata in Turchia, sono contento di aver subito trovato un accordo con Latina per rientrare nel campionato più forte del mondo. Ritrovo Jeroen con cui ho giocato tre stagioni fa in Umbria dove siamo riusciti a fare un bel campionato. Con lui mi sono trovato molto bene anche a livello di amicizia. Con Blengini è stata un’esperienza molto bella, forse è stato l’anno più importante della mia carriera, è l’allenatore con cui sono cresciuto tantissimo ed è uno dei motivi per cui ho accettato l’offerta di Latina. Avrò dei nuovi compagni, sono atleti contro cui ho giocato e di altissimo livello, potremmo lottare e giocare con tutte le formazioni e poi come un allenatore come Blengini la squadra crescerà e giocherà sempre meglio, pronta a dare il massimo e a vincere insieme di nuovo”.
Gianlorenzo Blengini:”Urnaut ha subito sposato il nostro progetto che tra i sui punti ambisce ad allestire una squadra competitiva. È un ragazzo che si confronta spesso con me, un gran lavoratore, ha grosse doti mentali e è molto disponibile al cambiamento. È in continua ricerca di evoluzione. Le sue caratteristiche principali sono l’attacco e la battuta, in ricezione sta crescendo. Avremo tre schiacciatori dello stesso livello che si contenderanno il posto dando la possibilità alla squadra, qualora ce ne fosse la necessità, di utilizzarlo anche come opposto e quindi di avere una ricezione in quattro. Avere a disposizione tre giocatore che possono fare tranquillamente i titolari dimostra l’ottimo lavoro che sta facendo la società in chiave mercato”.