Il giudice proscioglie il poliziotto accusato di aver utilizzato l'”auto blu” per motivi personali.

auto bluE’ stato prosciolto dall’accusa di peculato, l’agente di Polizia di Latina accusato di aver usato le auto blu per fini privati.

Il giudice dell’udienza preliminare Nicola Iansiti ha ritento di far cadere le accuse che, oltretutto, erano state mosse nei confronti del poliziotto dal fratello. I chiarimenti dell’indagato sono stati però sufficienti a convincere il magistrato circa la sua estraneità all’accusa contestata.


Per l’agente è arrivato un pronunciamento di non luogo a procedere.