Giulia Mancini di Aprilia la migliore ‘centrale’ di Italia: convocata in nazionale

giuliaGiulia Mancini, 15 anni di Aprilia, campionessa d’Italia di pallavolo, è appena stata convocata anche in nazionale. 15 anni di potenzialità incredibile, Giulia Mancini è esplosa soprattutto in questo ultimo periodo, tanto da vincere uno scudetto con la sua squadra di under 16 eccellenza ed uno di under 18.

È stata premiata quest’anno come “miglior centrale” d’Italia under 16, dopo che lo scorso anno lo era stata come miglior giocatrice nel fondamentale del “muro”. Fra pochi giorni partirà per il ritiro con la nazionale pre-juniores, con cui parteciperà al trofeo 8 nazioni. È stata già inserita nel progetto “Talenti 2021” che parteciperanno alle prossime olimpiadi. È figlia d’arte Giulia Mancini, la madre infatti  ha giocato in serie A1 e attualmente è allenatrice e direttore sportivo della società  di pallavolo Rainbow Volley Città di Aprilia. E proprio la madre è testimone dei sacrifici di Giulia per arrivare a questi risultati. Dire che Giulia merita questi successi è riduttivo. La ragazza appena tredicenne ha iniziato un percorso sportivo nella città di Roma, con la società Volleyrò Casal de’ Pazzi, e da lì non si è mai fermata o arresa. Quattro anni di pendolarismo, fra mezzi pubblici e auto: viaggi interminabili, fino alla sera tarda, dove la stanchezza fisica si fa sentire, ma quella dell’anima e della passione per questo sport no. Anni di sacrifici, nello studio scolastico, così nella vita di un’adolescente, che invece di scegliere la strada o bighellonare qua e là, ha scelto uno sport sano e di relazione, dove l’impegno e la passione fanno da padroni.