Sabaudia, spiaggia sporca di chi sono le responsabilità?

Sabaudia, spiaggia sporca di chi sono le responsabilità?

spiaggia sabaudiaLa spiaggia di Sabaudia non è un bel vedere, non lo era nello scorso fine settimana e non lo è nemmeno ora. I primi turisti lo hanno notato ed anche i cittadini che al mare ci vanno ogni giorno anche per una semplice passeggiata. Il servizio, ammesso che sia partito, non sembra essere sufficiente.

Sull’arenile non c’è solo quello che arriva dal mare ma tanto altro. In molti hanno lamentato l’assenza di contenitori, un problema evidenziato anche la scorsa settimana da alcuni intervenuti al dibattito sui rifiuti promosso da Cittadini al lavoro. Un problema grosso, tuttavia resta ed è legato solo alle intenzioni di chi frequenta la spiaggia. E’ vero i contenitori mancano, ma può essere questa la giustificazione per lasciare in spiaggia di tutto? Bottiglie di plastica, pannolini di bambini usati, cartacce di ogni tipo, persino ingombranti denotano una sola volontà precisa ovvero quella di scaricare rifiuti in spiaggia non curandosi di altro.

Nei giorni scorsi, il sindaco di Sabaudia Maurizio Lucci ha fornito un dato ovvero 750 quintali di rifiuti raccolti solo sulla spiaggia, una montagna di immondizia che non viene differenziata e che per questo ha anche abbassato leggermente la percentuale raggiunta con la porta a porta che ad oggi supera il 63%. Anche sulla spiaggia quindi e non solo in città dove spesso chi non differenzia correttamente viene pizzicato dalla polizia locale, servirebbero controlli accurati e sopratutto contenitori a ridosso delle passerelle.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social