Successo di partecipazione per il concorso ‘Necessariamente diversi’ della onlus ‘Rete Solidale’ di Terracina

rete solidaleUna risposta globale che ha stupito, ovviamente in termini positivi, gli stessi organizzatori: sono stati ben 700 i lavori giunti alla onlus Rete Solidale di Terracina in occasione della prima edizione del concorso di idee ‘Necessariamente diversi’.

“Questa risposta ci ha davvero commosso-dice il presidente della onlus Stefano Soscia- Non era un tema facile visto che, ancora oggi, non è semplice parlare di disabilità senza cadere nella retorica o nel banale. E  invece le centinaia di studenti che, singolarmente o come classi, ci hanno mandato testi scritti, disegni, video e foto su come percepiscono la disabilità sono la dimostrazione che c’è voglia di parlare di questo tema così delicato e di confrontarsi”.


Adesso è il momento della premiazione del concorso, in programma per mercoledì 28 maggio alle ore 9e30 presso il Palazzetto dello Sport di Terracina. Ci saranno il vicepresidente della giunta regionale del Lazio Massimiliano Smeriglio e diverse altre autorità che premieranno i lavori migliori .

“Un risultato importante-continua Soscia- non solo per il numero dei giovani coinvolti ma anche e soprattutto perché ci testimonia una sensibilità e un’attenzione che noi abbiamo potuto sperimentare durante questi mesi, anche incontrando decine di ragazze e di ragazzi che hanno scelto di fare volontariato con Rete Solidale .

Tutto questo rappresenta, per la nostra città, una straordinaria risorsa civile e sociale sulla quale, come associazione, intendiamo continuare ad investire”.

Senza dubbio anche un riconoscimenti importante per ciò che Rete Solidale sta facendo e continua a fare sul territorio, un aiuto prezioso per garantire alle persone con disabilità varie una vita il più possibile ‘normale’ e integrata.

Questo anche grazie agli studenti volontari che hanno partecipato alle attività del laboratorio: tra di loro mercoledì saranno premiati quelli che si sono maggiormente distinti.

“Sentiamo di dover ringraziare quanti hanno contribuito alla buona riuscita del concorso-conclude Stefano Soscia- In particolare ringraziamo tutti gli studenti che hanno partecipato, gli insegnanti, i dirigenti scolastici, la giuria e il suo presidente Salvatore Nocera, gli enti patrocinanti, la Fish Lazio e tutte le associazioni che hanno collaborato con noi”.

‘Rete Solidale’ sta lavorando già a un altro ambizioso progetto: l’evento ‘Solidarietà di festa’ in programma per il prossimo luglio, alcuni giorni interamente dedicati al mondo della disabilità, della solidarietà e del welfare.