Fondi, la Caritas chiama la città a raccolta

Fondi, la Caritas chiama la città a raccolta
*L'entrata del centro*

*L’entrata del centro*

I poveri sono sempre di più. Di pari passo, gli aiuti a loro destinati diminuiscono. E, in mancanza di risorse, il lavoro di chi è in prima linea per dare un minimo di sostegno al prossimo è in continua salita.

Lo è, ad esempio, quello dei volontari in servizio del centro Caritas ‘Monsignor Salvatore Fiore’ di viale Regina Margherita, che a Fondi assicurano servizi in serie: dall’accoglienza notturna, alla distribuzione di generi di prima necessità, fino agli sportelli di ascolto e sostegno per gli stranieri. Una costante presenza al fianco dei più sfortunati, minata dalla difficoltà nel continuare a garantire viveri, vestiario e quant’altro a tutti coloro che vengono a bussare alla porta del centro interparrocchiale.

*Il giardino interno*

*Il giardino interno*

Ed ecco dunque l’organizzazione di una cena di beneficenza, in programma sabato sera a partire dalle 20,30 presso il giardino interno al centro: con un contributo minimo di dieci euro, tra buffet, cocktail e musica dal vivo, si potranno sostenere le molte attività gestite dall’organismo pastorale nella struttura fondana.

“Negli ultimi tempi il numero delle persone che vengono a chiedere aiuto è aumentato in maniera esponenziale”, spiegano dal centro Caritas. “A differenza degli anni passati, in cui gli accessi riguardavano perlopiù stranieri, oggi sono anche e soprattutto le persone del posto ad essere in difficoltà. Famiglie che un tempo potevano dirsi benestanti e che da qualche tempo non riescono neppure più a garantire due pasti caldi al giorno per i propri figli. E’ per questo che chiediamo alla città di Fondi di fare uno sforzo comune, chiediamo ai nostri concittadini di aderire in tanti alla cena per devolvere questo piccolo grande contributo a chi davvero ne ha bisogno”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]