Formia, “Infanzia negata… a quale costo?”: il tema di una tavola rotonda

spazio incontroUna delle urgenze più drammatiche verrà trattata, giovedi 15, a
Formia, dalla Cooperativa Sociale “Spazio Incontro Onlus”, Centro EDA (Sostegno alle vittime di abuso e/maltrattamento e ai loro familiari).

“Infanzia negata…a quale costo?” è il titolo dell’argomento al centro della tavola rotonda che si svolgerà, dalle ore 09,00 alle 14,00, presso la Sala Ribaud, in occasione della presentazione di un opuscolo relativo all’esperienza del Centro, con il finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri—Dipartimento per le Pari Opportunità.

Il convegno vuole essere un’occasione di confronto sulla tematica ponendo particolare attenzione all’importanza dei servizi specialistici sull’abuso e alle eventuali criticità delle politiche a favore dei minori.

La prima parte del programma (h 09,00-11,00) prevede gli interventi della dott. Antonietta Bellisari, dell’Ufficio Politiche Sociali della Regione Lazio. A seguire, prenderanno la parola, Francesco Alvaro, Garante regionale per l’Infanzia e l’Adolescenza; il sindaco Sandro Bartolomeo; Francesca Piperno Francesca, professoressa aggregata, Elena Catino, Dipartimento Pediatria e Neuropsichiatria Infantile presso il Policlinico Umberto I di Roma, e Marcello Luciano, responsabile, per l’ASL Napoli 2 Nord del Ser.t. di Pozzuoli. Dalle ore 11,00 alle 14,00,
dopo la presentazione dei dati relativi al Centro EDA, si attiverà una discussione con i referenti dei piani di zona dei distretti socio-sanitari Formia-Gaeta, Fondi-Terracina e del Consorzio dei Servizi Sociali del Cassinate, del tavolo di lavoro interistituzionale sulla violenza del Distretto Formia—Gaeta, e di ECPAT Italia Onlus. Info: Coop. Soc. “Spazio Incontro Onlus” 0771 736838;www.spazioincontro.it   coopspazioincontro@tiscali.it