Cisterna, rinnovata la convenzione con l’Asl. L’ambulatorio di San Valentino resta aperto

*Ambulantorio san Valentino Cisterna*
*Ambulantorio nel quartiere San Valentino di Cisterna*

Non chiude l’ambulatorio nel quartiere San Valentino. Infatti, allo scadere della convenzione con la Asl, fissata per il prossimo 25 maggio, è già stato previsto il rinnovo almeno fino al prossimo mese di settembre.

La decisione, resa nota dalla nota della Asl di Latina dello scorso 13 maggio, è stata ufficializzata nella giunta comunale di oggi.


Il primo UCPCI, Unità di Cure Primarie Complessa Integrata, del Lazio inaugurato a Cisterna nel maggio del 2012, dunque, continuerà a prestare i suoi servizi nel quartiere San Valentino almeno fino al prossimo autunno, intanto si valuteranno eventuali interventi in tema di sanità locale.

“Il servizio medico-sanitario nato due anni fa dal protocollo d’intesa sottoscritto dall’Amministrazione comunale con la Asl – afferma il sindaco Antonello Merolla – continuerà ad operare. Con la Asl, infatti, si è convenuto di prorogare questo importante servizio per il quartiere e non solo, almeno fino al 30 settembre prossimo. Durante questo periodo di tempo si terranno confronti su un possibile potenziamento dei servizi sanitari nella nostra città”.

“Ringrazio il direttore generale della Asl Michele Caporossi, i nostri Servizi sociali – conclude Merolla – per essersi prodigati affinché un popoloso quartiere come il San Valentino non debba privarsi di un così importante servizio sanitario”.