***video***INGV, Polizia Provinciale e Carabinieri alla discarica di Penitro a Formia

*Carabinieri, Polizia Provinciale e tecnici Ingv alla discarica di Penitro*
*Carabinieri, Polizia Provinciale e tecnici Ingv questa mattina, venerdì 9 maggio, alla discarica di Penitro*

AGGIORNAMENTO – Una squadra di tre uomini, diretti dal dottor Marco Marchetti, dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, hanno iniziato questa mattina alle 12 circa i primi rilievi geologici presso la discarica di Penitro a Formia. Sopralluogo voluto dalla Procura di Cassino che sta conducendo una indagine per accertare se nel sottosuolo siano effettivamente stati sepolti rifiuti tossici come segnalato dal pentito Carmine Schiavone. E ovviamente sulla scorta del ritrovamento di due fusti nel 1997 ad opera della Polizia Provinciale comandata all’epoca da Attilio Novelli il quale, inoltre, riportò a verbale, della possibilità che di fusti con materiali tossici potessero essercene degli altri.


L’Ingv, più nello specifico, questa mattina ha condotto uno studio geofisico dell’area per individuare masse ferrose eventualmente presenti nel sottosuolo, avvalendosi dei rilevamenti del magnetometro i cui dati, però, possono essere estrapolati ed elaborati solo a termine dell’intera mappatura dell’area sotto ispezione. Infatti nella mattinata di oggi è stata rilevata solo la zona nuova, diciamo così, della discarica, tralasciando per ulteriori sopralluoghi, quella vecchia e la superficie antistante il laghetto. Operazioni condotte sotto il mandato della Polizia Provinciale, diretti dal capozona Luigi Miraglia e dei carabinieri di Formia del capitano Giovanni De Nuzzo.
INGV discarica Penitro 2Le due aree restanti infatti non sono ancora state bonificate a differenza di quella analizzata oggi. Bonifica a seguito della quale dovranno poi ancora essere preliminarmente condotte analisi per accertare l’eventuale radioattività, così da poter procedere poi alle operazioni di mappatura con magnetometro. Dodici gli ettari complessivi da ispezionare, cioè circa 120mila metri quadrati. Nessun risultato per ora, come detto, anche se le maggiori preoccupazioni per l’eventuale presenza di altri rifiuti, riguardano l’area vecchia, quella presso la quale si scaricava indiscriminatamente quando ancora non c’era una recinzione di delimitazione della discarica.

A conclusione di questo primo sopralluogo, durato circa un’ora e mezza, i tecnici dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia si sono recati al Comune per un incontro con l’assessore all’ambiente Claudio Marciano. Ultimo fatto da registrare, infine, il considerevole ritardo, causa incomprensione tra i vari organismi coinvolti, con il quale sono iniziate le operazioni.

AGGIORNAMENTO – DICHIARAZIONE ASSESSORE CLAUDIO MARCIANO

*Claudio Marciano, assessore all'ambiente del Comune di Formia*
*Claudio Marciano, assessore all’ambiente del Comune di Formia*

“Gli esami dureranno ancora alcune settimane – fa sapere l’assessore alla Sostenibilità Urbana Claudio Marciano -. I risultati complessivi saranno immediatamente comunicati alla Procura di Cassino che indaga sul sito, come già nei mesi scorsi, quando il dossier contenente la documentazione in nostro possesso sulla discarica fu consegnato nelle mani del procuratore Mercone. L’intento dell’amministrazione è fare piena luce sulla vicenda perché i cittadini, soprattutto quelli di Penitro, possano avere certezze sulla salubrità del territorio in cui vivono. Fare luce significa accettare qualunque risultato diano gli esami e comportarsi di conseguenza. E’ importante che si dia un’informazione responsabile e ancorata ai fatti. Da parte nostra – conclude – posso garantire ai cittadini che sapranno tutto, dalla A alla Z”.

 

LA VICENDA

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, primi sondaggi alla discarica di Penitro – 3 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Rifiuti tossici a Formia: sopralluogo di carabinieri e polizia provinciale alla discarica di Penitro. Arriva il georadar per i sondaggi – 26 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, chiusura temporanea della discarica di Penitro – 12 dicembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Vogliamo la verita’” su rifiuti, porto e nucleare, corteo per le strade di Formia – 17 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, la Procura studia un piano di scavo alla discarica di Penitro e a “Gli Archi” – 14 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, in corteo per chiedere “la verità” sull’interramento dei rifiuti tossici – 13 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, Sky alla ex discarica di Penitro e degli Archi. Un testimone: “Camion da Toscana ed Emilia – 11 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, il vicesindaco sui rifiuti tossici: “Non resteremo a guardare” – 10 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Caso Valerio e Acerbara, Bartolomeo: “Vi mostro le carte, sventato uno scempio – 9 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, rifiuti e criminalità, due assemblee per un unico tema – 9 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, discarica di Penitro. Dossier dal Comune per Dda e Procura di Cassino – 8 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (”Gli Archi”, l’altra discarica di Formia – 2 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Rifiuti tossici anche a Latina, Gaeta e Scauri. L’audizione secretata di Carmine Schiavone – 1 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Rifiuti pericolosi a Penitro, i residenti chiedono la verità – 1 novembre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia, il Movimento 5 Stelle entra nella discarica di Penitro: il report – 28 ottobre 2013 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, riappaiono le foto dei fusti seppelliti nella discarica di Penitro – 25 ottobre 2013 – E I DUE MESI PRECEDENTI -)