Castelforte, il Pd guarda all’appuntamento elettorale come “occasione per tornare ad essere protegonisti in Europa”

Castelforte, il Pd guarda all’appuntamento elettorale come “occasione per tornare ad essere protegonisti in Europa”

pd_logoIl gruppo consiliare del Pd di Castelforte composto da Giancarlo Cardillo, Paolo Ciorra e Giuseppe Rosato intervengono sul prossimo appuntamento elettorale.

“Il nostro partito – scrivono i consiglieri del Pd – si appresta a vivere un importante momento con le elezioni europee del 25 maggio. Negli ultimi anni abbiamo visto la nostra Europa come una ‘cattiva matrigna’ pronta solo a chiedere il conto agli stati membri ma ha però rappresentato anche un’occasione di sviluppo che spesso non è stata fatta ben comprendere agli italiani, anche per incompetenza della nostra classe dirigente. Queste elezioni, in un periodo di crisi economica e sociale quale è quello in cui viviamo, devono rappresentare per noi un punto di svolta nel modo di intendere l’Europa e soprattutto dobbiamo andare in Europa per cambiare le regole e tornare ad essere protagonisti. Per questo siamo convinti che un successo del Pd in Italia e delle forze aderenti al PSE negli altri paesi possa farci tornare a sperare in un’Europa che sia un’unione di popoli sulla base di una maggiore equità. A livello locale, ci auguriamo una campagna elettorale che miri ad un buon risultato di partito a prescindere dalle preferenze che ciascuno di noi deciderà di sostenere”.

Per ciò che riguarda gli aspetti amministrativi Cardillo, Ciorra e Rosato sottolineano come “alla luce degli ultimi avvenimenti che hanno sancito l’ennesima profonda spaccatura all’interno della maggioranza di governo, l’obiettivo primario del Pd a Castelforte è dare una valida alternativa di governo avendo al proprio interno numeri e capacità per farlo. La nostra azione politica è caratterizzata da atti trasparenti conseguenti a decisioni che sono prese nella sezione locale e non in improbabili bar come asserito da qualcuno che non ha avuto in passato il coraggio di assumersi le proprie responsabilità”.

“Noi – proseguono – non dimentichiamo quanto accaduto a luglio scorso e qualunque siano le scelte che il Pd prenderà in qualsiasi circostanza, lo farà nell’interesse del nostro paese. Ovviamente queste decisioni non andranno a rafforzare nessuna delle due anime che convivono all’interno della ormai ex maggioranza. Noi rispetteremo l’impegno preso con i nostri elettori mantenendo il ruolo che ci è stato assegnato e nel contempo non assumeremo nessuna posizione che possa in qualche modo aiutare chi ha ormai lasciato questa maggioranza. Il Pd saprà essere ancora una volta all’altezza della situazione e lo sarà adottando una linea politica in maniera trasparente e non in maniera subdola e vigliacca. Dobbiamo ricominciare a parlare del nostro Paese, di come amministrare la cosa pubblica nell’interesse dei cittadini e non di poteri forti interessati solo ad aspetti personalistici”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]