Terracina, torna ‘A pesca con papà’ organizzata da Spinningmarino

Terracina, torna ‘A pesca con papà’ organizzata da Spinningmarino

apescaconpapa-720x1024Anche quest’anno Spinningmarino, ente culturale senza scopo di lucro, rinnova l’appuntamento con “A pesca con papà.”

Una manifestazione gratuita rivolta ai più piccoli e alle loro famiglie. L’appuntamento è per domenica prossima, 4 maggio, dalle 8,30 nell’area portuale di Terracina.

Una kermesse che oltre ad avvicinare le giovani generazioni al fantastico mondo della pesca sportiva, vuole essere uno strumento di promozione e tutela del territorio.

“Una passione innata, quella per la pesca, che muove i suoi primi passi da piccoli cresce e matura con il passare degli anni. Chi di noi non ricorda – commenta Trillò – la sua prima canna da pesca regalatagli da padre? Quei momenti indelebili, quelle forti emozioni vissute che resteranno vive per sempre nella nostra memoria? Ricordi che noi – rileva Trillò – vogliamo far rivivere alle nuove generazioni.”

E allora perché non regalare loro, al futuro della nostra società, un’intera giornata da trascorrere in compagnia dei propri genitori, motivarli e tirar fuori quella sana competizione che occorre per avvicinarsi al mondo dello sport, sotto il primo sole caldo di una giornata di maggio?

L’associazione Spinningmarino fornirà gratuitamente tutto il necessario: dalla canna alle esche fino alla consulenza e all’affiancamento di grandi spinners che, per l’occasione, giungeranno a Terracina e visiteranno per tre giorni la nostra città e le bellezze che la circondano.

Il progetto, dedicato ai bambini, propone una nuova tipologia di pesca: il light rock fishing, un’evoluzione dello spinning Una tecnica in cui sono utilizzate testine piombate ed esche siliconate biodegradabili. Una tecnica adatta a tutti per la sua semplicità.

Il light rock fishing, peraltro, può essere praticato 365 giorni l’anno. Non ha limiti e tutti, adulti, bambini e donne la possono praticare in totale sicurezza senza, peraltro dotarsi di attrezzature costose.

La manifestazione si svolgerà in totale sicurezza e nel totale rispetto dell’ambiente grazie al contributo della Capitaneria di porto di Terracina che, per l’occasione, metterà a disposizione i suoi uomini.

Saranno peraltro presenti anche i volontari del gruppo comunale di Terracina della Protezione Civile coordinati da Loredana Spezzaferro nonché i volontari delle guardie ittiche Fipsas coordinati da Emiliano Ciotti.

Tutti i pesci catturati, in onore alla filosofia del catch and release (cattura e rilascia) saranno rilasciati vivi.

Tutti i bambini che verranno e porteranno un piccolo disegno, anche fosse un puntino, riceveranno un gadget o un regalo.

Altre informazioni al 347.8539957 oppure 0773.709545 all’indirizzo e-mail info@spinngmarino.it

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]