Banda delle slot ripulisce bar a Molella e Montenero

Banda delle slot ripulisce bar a Molella e Montenero

molellaBanda delle slot machine in azione razzia di macchinette nella notte a Molella e Montenero. Un gruppo ben organizzato che si muove in fretta ed in grado di spostare rapidamente le slot per poi caricarle dentro un furgone. Questo devono fronteggiare i titolari dei bar della zona, alle prese con una nuova banda di ladri. Un primo colpo è stato messo a segno questa notte intorno alle 3 al Bar dello Sport nella frazione di Molella, comune di Sabaudia dove i ladro sono entrati forzando la serranda. Un residente svegliatosi dopo avere sentito strani rumori avrebbe visto quattro persone, incappucciate, caricare su un furgone le slot per poi dileguarsi nella notte. Insieme a queste c’era anche la cassa del bar ritrovata insieme alle macchinette in una stradina che si prende dalla Pontina nel comune di Terracina poco dopo un noto ristorante. Ovviamente le slot erano state ripulite. Sembra inoltre che i malviventi, che si sono lasciati sfuggire qualche parola, fossero stranieri forse dell’est europeo. Un colpo analogo è stato messo a segno, sempre nella stessa nottata anche in un bar al centro di borgo Montenero nel comune di San Felice.

Una veduta del centro di Borgo Montenero

Una veduta del centro
di Borgo Montenero

Lo scorso 12 aprile, gli agenti della squadra volante della Questura di Latina avevano tratto in arresto uno dei componenti di un’altra banda dedita al furto di veicoli e slot machine autrice di numerosi colpi in tutta la provincia. L’arrestato era Grigore Georgian Ciuca, romeno di 24 anni, residente presso la comunità Al Karama. Sfuggiti alla cattura altri due componenti della banda i quali, vistisi scoperti, riuscivano a dileguarsi nell’oscurità della campagna pontina. Il fermo era avvenuto alle 3 di notte, quando la sala operativa della Questura era stata allertata della presenza di persone sospette nei pressi di un bar ubicato sulla via Pontina, km 63.700. Di lì a pochi minuti un’ altra telefonata da parte del proprietario del medesimo bar il quale informava gli agenti che ignoti gli avevano sottratto  furtivamente due slot machine dal proprio esercizio commerciale, scardinando uno degli ingressi. Ed ora, siamo davanti ad una nuova banda oppure i “fuggiaschi” sono riusciti ad organizzarsi nuovamente?

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social