Cisterna, resta in carcere il 54enne accusato di aver preso a botte gli anziani genitori

Cisterna, resta in carcere il 54enne accusato di aver preso a botte gli anziani genitori

carcere casa circondariale latina1slideSi è avvalso della facoltà di non rispondere il 54enne arrestato il  26 aprile scorso con l’accusa di aver malmenato gli anziani genitori nella loro abitazione a Cisterna. Questa mattina si è svolto l’interrogatorio, presso il carcere di via Aspromonte, ma davanti al giudice del Tribunale di Latina Guido Marcelli l’uomo, difeso dall’avvocato Angelo Farau, ha preferito restare in silenzio.

Il sostituto procuratore Daria Monsurrò ha riunito in questa sede anche il procedimento a carico dell’indagato relativo ad una denuncia presentata, il 3 aprile scorso, dalla sorella del 54enne. La donna aveva raccontato alla polizia che si era recata a trovare i genitori e qui aveva assistito all’ennesimo episodio di violenza nei confronti della coppia. Intervenuta per fermare il fratello sarebbe stata a sua volta picchiata e l’uomo sarebbe arrivato a colpirla alla testa con una bottiglia. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare in carcere.

M.C., queste le iniziali del 54enne, era stato arrestato il 26 aprile scorso, dopo che alcuni vicini avevano chiamato la polizia dopo aver udito urla provenienti dall’appartamento. Quando gli agenti erano arrivati avevano trovato i due anziani, di 83 e 74 anni, provati per quanto accaduto, con escoriazioni sul volto e la donna anche con i segni di un morso sulla mano.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Cisterna: picchia selvaggiamente gli anziani genitori, 54enne arrestato a San Valentino – 26 aprile -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]