Cisterna, Innamorato promuove il suo programma elettorale: “Solido e creato con i cittadini”

Maria Innamorato
Maria Innamorato

Maria Innamorato, la candidata sindaco del “Progetto Cittadini Cisternesi” – un’alleanza di liste civiche – è pronta ad iniziare la campagna elettorale.

“Siamo orgogliosi – spiega la candidata – di aver elaborato un programma che si articola su punti fondamentali per dare risalto alle vere necessità del paese, ai  settori in crisi ed alle esigenze delle persone bisognose. I diversi punti si incentrano soprattutto attorno all’importante aspetto sociale e lavorativo con un’attenzione particolare al taglio delle spese superflue (a cominciare dall’indennità del sindaco e alle spese amministrative superflue, dall’abolizione dell’auto blu al taglio netto alle consulenze esterne) valorizzando le risorse interne all’insegna della massima trasparenza”.


“La nostra campagna elettorale – prosegue Maria Innamorato – non sarà incentrata sulla polemica con gli altri candidati ma sull’incontro e sul confronto con le associazioni, la gente comune, la società civile; non resteremo chiusi nel nostro point elettorale ma gireremo i quartieri e le frazioni, attenti alle problematiche di ogni singolo territorio del nostro Comune. C’è un’intera nuova generazione che vuole chiudere con il clientelismo e che vuole impegnarsi per il riscatto della città grazie all’impegno civico, all’etica individuale, alla passione di ciascuno e che vuole far girare pagina alla nostra comunità. I nostri principali valori sono proprio il civismo, il bene comune e l’impegno sociale. Il progetto e la scommessa che proponiamo nasce dal basso perché dal basso è emerso e continua ad emergere un senso diffuso e generale di insoddisfazione delle persone che incontriamo nella vita di tutti i giorni.

Noi vogliamo far tornare nella nostra città la luce ed il bello, vogliamo rivedere i sorrisi nelle persone che passeggiano, che lavorano o anche solo che osservano. Vogliamo restituire a Cisterna- conclude la candidata sindaco – il futuro che merita.”