Precetto Pasquale a Cori in occasione del Mercoledì Santo

precetto pasquale stozaIn occasione del mercoledì Santo, dopo tanti anni di assenza, è tornato il precetto pasquale per gli alunni dell’Istituto comprensivo statale «Cesare Chiominto». 850 studenti, accompagnati dai genitori e dal corpo docente, guidato dal dirigente scolastico, Luigi Fabozzi, e dal presidente del Consiglio d’Istituto, Emanuele Nobili, col sostegno dei Comuni di Cori e Roccamassima, si sono ritrovati sulle gradinate dello stadio comunale di Stoza per vivere insieme questo importante momento di preparazione alle festività di Pasqua.

L’iniziativa è stata promossa dalle parrocchie di Cori e Giulianello, SS. Pietro e Paolo, Santa Maria della Pietà e San Giovanni Battista per rivitalizzare sul territorio questo tradizionale appuntamento di scambio degli auguri tra i giovani, le famiglie e i professori, attraverso un’apposita funzione religiosa. La messa è stata concelebrata da Don Angelo, Don Giorgio, Don Giammarco e il diacono Claudio De Rossi, che hanno lanciato ai presenti il messaggio dell’ascolto della Parola di Dio. In tempo di Quaresima il Signore invita ad aprire il proprio cuore e a cambiare, a vivere quotidianamente la vita con generosità.

La liturgia è stata allietata dalle voci del coro polifonico parrocchiale di Giulianello «Schola Cantorum», diretto dai MM° Gloria Giordani, Daniele Corbi, Emanuele Rungi. Cantori di ogni età e musicisti non professionisti, che svolgono con passione e spirito di comunione la loro attività, animati dal desiderio di mettere al servizio di Dio e della comunità le proprie capacità. Al termine i ragazzi si sono salutati alzando le braccia al Cielo con uno sventolio di cartoncini colorati, mentre gli organizzatori pensano già a riproporre l’evento, migliorandolo ed estendendovi la partecipazione.