Terracina, gli impegni amministrativi e i progetti del vicesindaco Sciscione

Terracina, gli impegni amministrativi e i progetti del vicesindaco Sciscione
*Gianfranco Sciscione, assessore al centro storico e informatizzazione*

*Gianfranco Sciscione, assessore al centro storico e informatizzazione*

Nel momento in cui ho deciso di accettare il mio impegno diretto all’interno dell’amministrazione comunale l’unica cosa cui ho pensato, subito, è stata quella porre a disposizione, senza alcun risparmio di tempo e impegno nei confronti di Terracina e dei terracinesi, la mia esperienza d’imprenditore.

Certo, la differenza di operare nel privato e diametralmente opposta a quella nel pubblico e spesso all’interno di questo sistema, da riformare al più presto, configgono in maniera devastante per i processi amministrativi una burocrazia sorda a ogni richiamo per progettare e realizzare, velocemente e bene, percorsi utili in favore dei cittadini.

Questa la breve premessa per riaffermare a distanza di qualche mese di conoscenza ravvicinata della “macchina amministrativa” del Comune di Terracina, che l’impegno assunto con il sindaco Procaccini, la Giunta e la città prosegue, anzi si intensifica ulteriormente con una programmazione scadenzata da date certe, come mai nessuno aveva proposto nelle passate stagioni politiche – amministrative.

E’ questo un sistema di lavoro che condivido, perché le responsabilità assunte in “proprio” non possono e non devono essere scaricate su altri soggetti impegnati nel programma amministrativo, o peggio rimanere nel limbo del “volevo ma non è stato possibile”, o perché “qualcuno me l’ha impedito”. Ricordo ai cittadini terracinesi, in via preliminare, le deleghe che mi sono state conferite: edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata/convenzionata – servizi cimiteriali – 167 – edilizia sanitaria e sociale – nuova edilizia scolastica – Nuova impiantistica sportiva – turismo – welfare abitativo.

Come si può facilmente osservare riguardano tutte problematiche importanti, che hanno un impatto sociale notevole per le attese e le speranze diventate spesso bibliche

nel tempo per decine di cittadini. Per essere ancora più diretti e chiari, ho stilato un cronoprogramma di lavoro che
prevede: nuovi alloggi Ater (pilotini) – scadenza primavera 2016; nuovi edifici Ater (catacombe) – scadenza primavera 2016; nuovi edifici Ater su lotto di terreno da individuare – scadenza primavera 2016, ma con designazione del terreno entro l’estate del 2015.

Nuova gestione cimiteri comunali – scadenza immediata; ampliamento cimitero monumentale – scadenza dicembre 2015. Realizzazione piano di edilizia sportiva elaborato con l’ex assessore Pescante e finanziato con apposito mutuo presso il Credito Sportivo – scadenza primavera 2016, ma con programmazione degli interventi e perfezionamento mutuo entro primavera 2015.

Nuova scuola presso quartiere Calcatore ed eventuale trasferimento Centro Anziani in Via Giorgione – scadenza dicembre 2014; Accademia delle Belle Arti, Facoltà di restauro presso Palazzo Braschi – scadenza autunno 2015.

Per quanto riguarda il turismo, destinazione imposta di soggiorno 2014, programma di utilizzo – scadenza aprile 2014; lotta agli affitti in nero – scadenza estate 2015. Cronoprogramma che s’interfaccia anche con altri assessorati: PRU Calcatore con l’assessore Ezio Longo e per il Comparto B7 con l’assessore Pierpaolo Marcuzzi. E adesso di nuovo al lavoro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social