San Cosma, adotta un cane e risparmi 500 euro di Tares

San Cosma, adotta un cane e risparmi 500 euro di Tares

randagi1E’ la prima iniziativa nel suo genere in Provincia di Latina, ma anche in tutto il Lazio. Stamattina la giunta di Santi Cosma e Damiano ha dato vita ad una delibera che racchiude in se vari obiettivi: ridurre il fenomeno del randagismo, diminuire i costi della Tares, offrire e concedersi l’affetto di un cagnolino e non in ultimo far risparmiare un considerevole quantitativo di denaro alle casse comunali.

Una serie di finalità che stranamente si compendiano in un’unica iniziativa: l’adozione di un cagnolino abbandonato presso le strutture convenzionale “Vale” di Gaeta e “La Mimosa” di Fondi.

In buona sostanza chiunque scelga di accogliere un amico a quattro zampe nella propria famiglia deciderà contemporaneamente di risparmiare fino a 500 euro di tassa sui rifiuti solidi urbani, ogni anno, per ciascun anno di vita dell’animale.

randagi L’iniziativa è aperta a tutti, non solo alle famiglie, ma anche ad operatori commerciali e ad aziende di San Cosma. E’ rivolta a chiunque abbia realmente la volontà di arricchire la propria quotidianità con la presenza di un animaletto bisognoso di cure. E per garantire che al nuovo componente della famiglia vengano somministrate le attenzioni adeguate verranno effettuati controlli da parte dei dipendenti dell’ufficio Ambiente del Comune di San Cosma.

L’iniziativa comporta un considerevole risparmio di spesa perché se il soggiorno di un cane presso un canile costa circa mille e 500 euro l’anno questa cifra moltiplicata per i 99 cani ospitati nelle strutture di Gaeta e Fondi ammonta a 149mila euro l’anno.

Niente è lasciato al caso. Risparmio per le famiglie, risparmio per le strutture che ospitano i randagi, risparmio per l’ente locale e soprattutto una casa per i cagnolini abbandonati.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]