Settimo incontro di poesia contemporanea a scuola. Al ‘da Vinci’ di Terracina Simone di Biasio

Settimo incontro di poesia contemporanea a scuola. Al ‘da Vinci’ di Terracina Simone di Biasio

foto di Biasio«“Assenti ingiustificati” sono tutti, “siamo” tutti. Anche un giovane appena venuto, anche lui è assente ingiustificato». Così scrive Claudio Damiani, uno dei più celebri poeti italiani contemporanei, nella prefazione al primo libro di poesie di Simone di Biasio, silloge vincitrice lo scorso anno del Premio “I Tredici” del Centro di Poesia di Roma. Scive ancora Damiani: «E ecco, allora, non c’è solo “la condizione giovanile oggi” in questo libro, o meglio c’è, ma c’è anche altro, c’è uno sguardo vero sul mondo, sull’uomo, su tutto, uno sguardo per giovani e meno giovani, per vecchi e per bambini. “Si dovrebbe chiedere alle cose / Di cosa hanno bisogno per nominarsi meglio”. Simone comincia da un luogo inatteso, che spiazza: la lingua. Perché tutti hanno ricette per raddrizzare il mondo: si dovrebbe far questo, quest’altro, toglier questo, metter quest’altro…, tutti si riempiono la bocca… ma nessuno pensa alla lingua. Ci pensava il grande, antico filosofo Confucio, oggi più attuale che mai, che parlava di “raddrizzamento dei nomi”, e identificava la sincerità tra parola e cosa con la Via, il Tao da cui tutto è generato (“Se non ci fosse la sincerità non ci sarebbero gli esseri”, diceva), fuoco etico e al tempo stesso politico, sociale, buon governo di se stessi nel mondo».

Simone di Biasio sarà ospite a Terracina giovedì  10 aprile alle ore 15.30 all’interno della biblioteca del liceo “L. da Vinci”, dove dialogherà con gli studenti e con i docenti che stanno aderendo alla serie di “Incontri con la poesia contemporanea. Sette modi di aderire al reale”. L’iniziativa nasce dalla collaborazione del Liceo  “Leonardo da Vinci” e dell’Associazione “Libero de Libero” di cui di Biasio è presidente, è al suo ultimo appuntamento con l’autore e prosegue nel verso di un continuo feedback con i ragazzi, pronti a recepire ogni sussulto provenga dalla poesia. Parteciperanno al dialogo anche alcuni docenti, tra cui la prof.ssa Roberta De Luca, ex insegnante del giovane poeta.

L’ultimo appuntamento con i ragazzi della scuola di Terracina sarà probabilmente ancora più interessante perchè prevedrà un “poetry slam” e giovedì 24 aprile prossimo gli studenti stessi si sfideranno a colpi di versi.

L’incontro è come sempre aperto a tutti ed è, naturalmente, gratuito.

Cenni biografici autore. Simone di Biasio è nato a Fondi, in provincia di Latina, il 25 Luglio del 1988. Laureato in Comunicazione a “La Sapienza” di Roma, è giornalista pubblicista e lavora come ufficio stampa per eventi ed Enti pubblici e privati. Attualmente cura la comunicazione relativamente alle iniziative artistiche del pittore inglese André Durand con la Fondazione “IDEA FINE ART”.

È’ direttore responsabile di “Reader’s Bench” (www.readers-bench.com), blog di libri e letteratura con magazine trimestrale ed è nella redazione online della rivista di poesia “Atelier”. È tra i fondatori dell’Associazione “Libero de Libero” e riveste la carica di Presidente.

È stato tra i premiati del Concorso internazionale di poesia “Castello di Duino” e a Trieste ha stretto amicizia con Titos Patrikios. Nel 2011 ha vinto il Premio di Poesia “E. Cantone” a Savignano sul Rubicone e dallo stesso anno è ospite di “Educare alla bellezza” di Davide Rondoni. Sempre nel 2011 è stato premiato con la “Coppa Cinelli” al concorso nazionale “Latina in versi”. A luglio 2013 è stato invitato a “Parco Poesia” a Rimini da Isabella Leardini, Festival dedicato ai giovani poeti degli Anni Ottanta e Novanta.

“Assenti ingiustificati” (EdiLet, Settembre 2013) è il suo primo libro di poesie battezzato da Claudio Damiani che lo ha scelto a Febbraio 2013 tra i vincitori del Premio “I Tredici” del Centro di Poesia di Roma in Campidoglio.

Booktrailer realizzato dal regista Marco Marcantonio: https://www.youtube.com/watch?v=Nd9ARSNimKU

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]