Commercianti del centro storico strozzati dai centri commerciali: assemblea con l’Amministrazione

Commercianti del centro storico strozzati dai centri commerciali: assemblea con l’Amministrazione

commercianti

Come salvare i commercianti del centro storico di Aprilia da chiusura certa? Se ne è parlato in biblioteca, in un incontro tra i commercianti e l’assessore alle attività produttive Vittorio Marchitti. Tante le problematiche esposte, su tutte l’apertura di nuovi centri commerciali che distraggono clienti verso la periferia. Se con Aprilia Due gli esercenti del centro avevano retto, con Globo ed Esselunga rischiano di abbassare per l’ultima volta le saracinesche. Ma non solo: bisognerebbe rendere più invitante il centro, dotarlo di servizi e di eventi che possano invogliare i clienti ad una passeggiata per via dei Lauri, via degli Aranci o via Marconi. Certo non aiutano neanche le tasse: la pressione fiscale strozza chi ha un negozio, spesso non si riesce a far fronte neanche all’affitto dei locali. I negozianti hanno chiesto soluzioni al Comune e soprattutto di essere coinvolti nelle iniziative che riguardino il centro storico. Messa in evidenza, infine, la latitanza delle associazioni di categoria.

A dire il vero, finora è mancato un interlocutore dei commercianti che si confrontasse con l’Amministrazione facendosi portavoce delle necessità di coloro che hanno un negozio. Una carenza messa in evidenza dall’assessore Marchitti, che da questo tavolo ha comunque gettato le basi per un dialogo e la condivisione di progetti. Primo tra tutti: sperimentare aperture domenicali dei negozi del centro, con una diversa impostazione della circolazione delle auto per evitare ingorghi ma al tempo stesso per vivacizzare tutte le zone del centro. Bocciata, almeno in prima battuta, l’isola pedonale domenicale. Altra proposta, le aperture serali concertate ed organizzate anche con le forze dell’ordine, per garantire sicurezza soprattutto ai pedoni. Infine, abbellire il centro storico con interventi semplici e a costo zero: rendere, ad esempio, più verde la piazza e le vie circostanti agevolerebbe molto lo “struscio”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]