Volley B2 Masch., Edilhouse2000 Hydra più forte anche della sfortuna

Volley B2 Masch., Edilhouse2000 Hydra più forte anche della sfortuna

22L’EdilHouse2000 Hydra Volley Latina si porta a casa altri 3 punti fondamentali per rimanere in alto nella classifica del campionato nazionale di B2 e provare ad attaccare la capoclassifica Arvalia, non appena se ne presenti l’occasione.

Certo è che questa partita apparentemente facile sulla carta, vista la differenza dei valori in campo, ma soprattutto delle diverse posizioni in classifica tra le due squadre, poteva invece nascondere delle grandi insidie per la squadra pontina che ha dovuto ricorrere alla bravura di tutti i suoi uomini a disposizione per riuscire a vincere il match. Infatti, la sfortuna si è abbattutta con un tempismo perfetto  sulla squadra, dapprima si infortunava Sanfilippo durante il riscaldamento impedendogli di scendere i n campo, successivamente anche il suo sostituto, Ferenciac, era vittima di una contusione alla mano nel corso della partita e di conseguenza costretto ad uscire per far posto al giovane Pupatello, che schierato in un ruolo non propriamente suo, tirava fuori dal cilindro una prestazione maiuscola, fatta di precisione, grinta ma soprattutto efficacia negli attacchi.

Nel 1° set Hydra ha fatto il gioco, condotto sempre in vantaggio nel punteggio, ma la Lazio rimaneva ciò nonostante attaccata ai pontini fino a quando questi ultimi operavano l’allungo decisivo chiudendo sul 25-22 a proprio favore. 2° set interamente a vantaggio dei romani, complice un black-out generale dell’Hydra,  la Lazio continuava a fare il proprio gioco e meritatamente si aggiudicava il parziale con un punteggio netto, chiudendo sul 25-17.

Nei restanti 2 set la EdilHouse Hydra, riavutasi dallo shock della prestazione sottotono avuta nel parziale precedente, riordina le idee, mette Pupatello e Cecchini in campo al posto di Ferenciac e Cominardi, ricominciando a viaggiare come un treno in corsa, con Monti che dava libero sfogo al braccio di Baldasseroni, liberato con puntualità dal regista pontino. Senza storia i parziali chiusi rispettivamente a 18 e 16, che ha visto come detto in precedenza, oltre a Baldasseroni, il giovane Pupatello come assoluto protagonista del match, facendosi trovare pronto quando si è resa necessaria la sua presenza, in particolar modo in un ruolo non suo.

Ora gli occhi si spostano sulla sfida di sabato prossimo, che vedrà l’Hydra Latina impegnata in una gara che si preannuncia a dir poco dura, contro quel Club Italia che bene sta facendo in campionato e che fa da prologo allo scontro diretto successivo contro l’Arvalia. La società e la squadra continuano a restare con i piedi per terra, affrontando una gara alla volta e sicuramente sabato prossimo, 12 aprile, ci sarà bisogno anche del grande pubblico per far si che i ragazzi pontini abbiano la meglio sul Club Italia.

LAZIO VOLLEY E SPORT ROMA – EDILHOUSE2000 HYDRAVOLLEY LATINA 1 – 3

(22-25; 25-17; 18-25; 16-25)

LAZIO VOLLEY E SPORT ROMA: Hoxha, Saturnino, Morganti, Coggiola, Giorgi, Pietrobono, De Gennaro, Sacripanti, Horshkov, Titta (L). 1° All. Antonazzo, 2° All. Beltrame.

EDILHOUSE 2000 HYDRA VOLLEY LATINA: Monti, Iezzi, Rico, Baldasseroni, Ferenciac, Cominardi,  Calcabrini, Pupatello,Cecchini, Rossini(L) N.E. Sanfilippo. 1°All. Baldasseroni, 2° All. Luppi.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]