Gaeta, è battaglia sulle tariffe cimiteriali. Dieci ore di Consiglio e trenta emendamenti, per Matarazzo “riduzioni false”

Gaeta, è battaglia sulle tariffe cimiteriali. Dieci ore di Consiglio e trenta emendamenti, per Matarazzo “riduzioni false”
Anche se secondo quanto riportato dalla nota ufficiale del Comune di Gaeta le tariffe cimiteriali avrebbero avuto riduzioni percentuali del 50 percento, le opposizioni continuano a gridare allo scandalo.

"Il cimitero di Gaeta"

“Il cimitero di Gaeta”

Non solo dalle voci del Movimento Progressista che negli ultimi mesi ha avviato una vera e propria campagna d’opinione pubblica contro gli aumenti alle stelle. Corredata da una petizione. Ora anche il consigliere e capogruppo Udc Giuseppe Matarazzo ha affermato che si tratta di un’operazione fasulla “senza dati matematici a supporto dei proclami”.

Insomma lo scontro è totale tra maggioranza e opposizione, compresa quella parte, diciamo così, solitamente meno avversa in aula consiliare all’amministrazione comunale. Fatto emerso con chiarezza proprio nel corso del Consiglio comunale che ha visto la votazione delle nuove tariffe, poi rese note dal Comune con una nota trionfalistica. In verità l’assise si è prolungata per oltre dieci ore, in virtù di una trentina di emendamenti presentati, o comunque condivisi, da tutte le forze di opposizione. Niente da fare.

Ma ad indicare i passaggi di quanto richiesto sul punto, è stato proprio il consigliere Matarazzo, autore della maggior parte degli emendamenti presentati.

*Giuseppe Matarazzo*

*Giuseppe Matarazzo*

“L’amministrazione Comunale – afferma Matarazzo – di Gaeta continua a fare propaganda sul cimitero comunale di Gaeta. Infatti ieri in Consiglio comunale, a fronte della richiesta avanzata da tutta l’opposizione di ridurre le tariffe per i servizi cimiteriali, l’amministrazione comunale unitamente alla sua maggioranza (targata in gran parte Forza Italia), ha presentato una proposta del tutto insoddisfacente, lacunosa e contraddittoria.

Infatti a parole sia il sindaco che l’assessore competente hanno assicurato che le nuove tariffe per i servizi cimiteriali erano state ridotte del  50% rispetto a quelle attualmente in vigore: ma la prova provata della incoerenza e demagogia amministrativa è stata data dal rigetto di un emendamento proposto dalla intera opposizione teso a confermare in delibera che vi era stata una riduzione pari /o circa del 50%. Infatti il sindaco, l’assessore e l’intera maggioranza hanno votato contro senza alcuna seria e logica motivazione.

L’Udc censura questo atteggiamento incoerente della maggioranza e avanza forti dubbi che le nuove tariffe cimiteriali siano state ridotte del 50%. Ancor più l’atteggiamento dell’amministrazione Mitrano e dell’assessore è stato ancor più deludente e contrario ai cittadini di Gaeta quando e’ stato rigettato con motivazioni pretestuosamente giuridiche un emendamento dell’opposizione teso a far rimborsare i cittadini che avevano richiesto le prestazioni dei servizi cimiteriali a partire dal 1 gennaio 2014.

*Il sindaco Cosmo Mitrano*

*Il sindaco Cosmo Mitrano*

Perchè non rimborsare i cittadini che hanno pagato in piu’ rispetto alle approvate tariffe? Perche’ non venire incontro ai cittadini ? L’Udc chiede che l’amministrazione Mitrano, se le tariffe cimiteriali hanno subito una diminuzione, vada a rimborsare tutti i cittadini che nell’anno 2014 hanno pagato o devono pagare di più.

E’ un esempio di giustizia sociale e di eguaglianza!Si denuncia all’opinione pubblica che i soldi incassati per i servizi cimiteriali non sono, anche se non e’ un obbligo, utilizzati per il Cimitero che continua a versare in condizioni non ottimali. Invece di fare rotonde e marciapiedi, l’amministrazione comunale di Gaeta perchè non avvia i lavori per dare lustro al nostro Cimitero comunale.

L’Udc denuncia all’opinione pubblica a fronte della incertezza della genesi delle nuove tariffe il tentativo dell’attuale amministrazione comunale, di far pagare ai cittadini di Gaeta tariffe cimiteriali che a parola sono state ridotte del 50% rispetto a quelle precedenti ma che di fatto non vi è alcun dato matematico che dimostri ciò. Perchè non vi e’ chiarezza?

"Un'area in abbandono contigua alla cappella di san Francesco vecchio"

“Un’area in abbandono contigua alla cappella di san Francesco vecchio”

Infine l’Udc nell’invitare l’amministrazione comunale di Gaeta a non fare cassa sul cimitero comunale sollecita l’avvio di veri lavori di ristrutturazione del Cimitero comunale ed in particolare di quelli di ricostruzione della Cappella San Francesco Vecchio. No alla propaganda e alla Demagogia!”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]