Terracina, guerra alle discariche a cielo aperto. Multata una società del posto

Discarica in via Firenze
Discarica in via Firenze

In risposta al reiterarsi del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti ingombranti ovunque città, e al grido d’allarme lanciato dai residenti di via Firenze, che appunto hanno segnalato il persistere di tale scempio, proprio questa mattina la Polizia Provinciale ha elevato l’ennesimo verbale/denuncia nei confronti di una nota società del posto che gettava rifiuti derivanti dalla sua attività proprio in via Firenze. E’ doveroso da parte nostra, dell’amministrazione e della cittadinanza tutta, ringraziare la Polizia Provinciale, la Servizi Industriali Srl e gli Uffici Comunali preposti che stanno compiendo sforzi immani x debellare tale fenomeno.

E’ intenzione dell’amministrazione comunale fronteggiare tale problema con ogni mezzo; nelle prossime ore inizierà un controllo capillare su tutto il territorio comunale proprio per porre fine a questo scempio, periferie comprese ovviamente. Tale controllo sarà esercitato da Guardie Ambientali/Ecologiche Volontarie che andranno a supportare l’operato della Polizia Locale, della Polizia Provinciale. Solo negli ultimi giorni sono state elevate sanzioni ad un’azienda agricola di Sabaudia, ad una ditta edile di S. Cosma e Damiano,  ad un cittadino che gettava rifiuti ingombranti in via Appia ingresso Nord di Terracina e quest’oggi in via Firenze.


Discarica in via Firenze1
Discarica in via Firenze1

L’amministrazione, come più volte detto, ha tra gli obiettivi prioritari quello di favorire la nascita di una coscienza collettiva attenta alla cura e alla salvaguardia dell’ ambiente, finalizzata a garantire una migliore qualità della vita per noi e per le generazioni future. Consegnare una Terracina migliore alle generazioni future è un impegno non più rimandabile. La collaborazione di tutti è indispensabile per raggiungere un grande obiettivo comune. Diamo una mano alla nostra città, ciascuno di noi attraverso le scelte quotidiane, determinerà il buon funzionamento del sistema e un minore impatto ambientale.

Luca Caringi ( Consigliere Delegato al Risanamento Ambientale)

Fabio Minutillo ( Assessore all’Ambiente e alle Attività Produttive)