Presentata la terza edizione di ‘Protagonisti’, quando l’integrazione è possibile

Presentata la terza edizione di ‘Protagonisti’, quando l’integrazione è possibile

studenti_anche_disabili_530x400Presentato oggi, mercoledì 2 aprile, presso la Sala Loffredo della Provincia di Latina la terza edizione de “PROTAGONISTI, quando l’integrazione è possibile. Buone prassi della Provincia di Latina” ,organizzato dall’Assessorato ai Servizi Sociali della Provincia, seguendo i dettami e le linee culturali e sociali della Legge 42/97.

Sono oltre 700 i ragazzi di 34 istituti superiori del comprensorio pontino coinvolti in questa nuova esperienza dove la disabilità si integra e si fonde con la cosiddetta “normalità” mettendo in relazione gli studenti con attività e iniziative culturali, ludiche e ricreative, che li vedrà protagonisti, sabato 5 e domenica 6 aprile, presso i Giardini pubblici e il teatro Alighieri del liceo classico di Latina. Troppo spesso quando si parla di disabilità o di disagio sociale si pensa esclusivamente a situazioni meramente assistenziali senza pensare che le diversità, se supportate da idonei interventi, possano considerarsi una vera e propria risorsa. E con questo tipo di approccio rivolto alle differenze e alle diversità l’amministrazione provinciale, l’assessore Fabio Bianchi e i dirigenti del settore politiche sociali hanno ideato reso possibile il progetto “protagonisti” teso a favorire l’inserimento della persona diversamente abile nei contesti scolastici e sociali . E grazie  a questo tipo di approccio innovativo, l’esperienza messa in campo dalla Provincia di Latina è stata selezionata lo scorso anno per la partecipazione all’ European Social Forum di Dublino.

“Da tempo il settore Politiche Sociali della Provincia di Latina ha avviato una serie di interventi a rivolti all’integrazione tramite gli interventi della specialistica -spiega l’assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Latina Fabio Bianchi – . Con questa manifestazione si vuole offrire ai soggetti interessati la possibilità di condividere quanto realizzato, promuovendo così un confronto garante di arricchimento e crescita. Nella due giorni troveranno spazio tutti gli istituti scolastici e le associazioni coinvolte, con eventi creati all’interno del liceo classico Alighieri e al Parco Mussolini, dove saranno allestiti dei gazebo per l’esposizione delle attività realizzate dalle Associazioni impegnate nella diffusione della cultura dell’integrazione e della solidarietà. Non solo, il teatro e il parco saranno animati da spettacoli d’intrattenimento rivolti a tutti coloro che vorranno partecipare. L’immagine eccezionale che emergerà da questa due giorni, testimonia la volontà di operare un salto culturale nel campo delle politiche sociali: mai più sterile assistenzialismo, bensì, promozione di azioni sistematiche per l’inserimento di chi vive in uno stato di disagio, consentendogli la piena espressione delle abilità da lui possedute”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]