Fondi anno zero, il litorale che verrà: il sindaco illustra la svolta turistica

Fondi anno zero, il litorale che verrà: il sindaco illustra la svolta turistica

Fondi, Io Sì“Rimediare ai tanti errori del passato e recuperare il tempo perso”. Parte da questi dogmi, il progetto di città turistica che l’amministrazione del sindaco Salvatore De Meo sta portando avanti con decisione, con l’intento di fare di Fondi e del suo litorale un polo d’attrazione che non abbia nulla da invidiare ad altri Comuni della provincia. Del resto, è sotto gli occhi di tutti, le potenzialità ci sono. Peccato che per decenni le amministrazioni che si sono succedute, da questo punto di vista, siano rimaste ferme al palo. Inesorabilmente arenate, vuoi per mancanza di progettualità, vuoi per i problemi noti come gli usi civici e gli abusi edilizi.

anastasia03Il rilancio – Una storica impasse a cui la Giunta De Meo vuole mettere fine al più presto. Ed ecco quindi i punti cardine della nuova vita del litorale posti ad oggi dall’amministrazione, sviscerati dal sindaco di Fondi lunedì sera, nel corso dell’incontro pubblico presso la sede del movimento ‘Io Sì’: stop all’abusivismo, “che finora ha bloccato la crescita del territorio”; risoluzione della delicata grana degli usi civici, col Comune tra l’altro forte di numerose sentenze a favore; attuazione della cosiddetta variante campeggi, per disciplinare finalmente realtà da “vedere come importanti risorse”, sia dal punto di vista ricettivo che da quello degli introiti per le casse comunali; attuazione del Piano di utilizzo degli arenili, studio di previsione urbanistica che vedrà “i bandi entro quest’estate e le prime concessioni prima della stagione 2015”; del Piano di mobilità, importante strumento urbanistico “al quale si lavora da due anni e che dovrà poi essere sottoposto al parere della Regione”; soluzione inerente le competenze per gli ormeggi di Sant’Anastasia, “cosa mai fatta da decenni e che ora, grazie all’interessamento di Cusani e alle riunioni fiume con enti e Ministero dei Trasporti, abbiamo risolto, codificando le procedure per le concessioni”.

Fondi, Io SìNuova pelle – Un progetto di ampio respiro che, districandosi tra leggi e vincoli, tra punti già archiviati, che vanno verso la chiusura o ancora in fase di discussione, mira ad una trasformazione atta a “creare le condizioni per parlare di turismo”. Insomma, innanzitutto infrastrutture e servizi per rendere appetibile il territorio. Poi, “facendo squadra con operatori ed associazionismo”, l’incremento della ricettività e gli ovvi benefici per tutto il tessuto economico fondano.

“Dal momento del proprio insediamento, la maggioranza ha preso di petto i problemi del litorale, fissando punti importanti per una politica turistica a medio-lungo termine”, ha detto ancora il sindaco Salvatore De Meo, affiancato dall’assessore all’Urbanistica Piergiorgio Conti. “Un lavoro ambizioso e di cui passo dopo passo abbiamo tracciato le linee base, all’insegna della chiarezza e della totale trasparenza. Un progetto in cui vogliamo coinvolgere i cittadini, indipendentemente dal colore politico”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]