Castelforte, il Pd lamenta il “silenzio” del sindaco sulle interrogazioni

Castelforte, il Pd lamenta il “silenzio” del sindaco sulle interrogazioni

Castelforte, Municipio“Questo Sindaco è giunto ormai al capolinea della sua esperienza amministrativa”. Estremamente critici gli esponenti del Pd di Castelforte, Giancarlo Cardillo, Paolo Ciorra e Giuseppe Rosato nei confronti del primo cittadino della città.

“Il suo atteggiamento – sottolineano Ciorra, Rosato e Cardillo -, unito all’inerzia e all’incompetenza politica/amministrativa, ormai evidente a tutti, anche alla sua maggioranza, sta portando al collasso socio/economico il nostro paese, ormai allo sbando e senza guida. Il nostro senso di responsabilità ci impone delle richieste ben precise ma il sindaco ancora evita di rispondere alle nostre tante interrogazioni”.

E sono effettivamente diverse le richieste di chiarimento formulate dal Pd, tra queste, “cosa intende fare con il sorteggio degli scrutatori, se accetta oppure no la nostra proposta onde ripristinare quella trasparenza e quel senso di giustizia sociale di cui abbiamo bisogno? Quale provvedimento ha preso circa la bonifica della discarica abusiva (che tale è!) dietro le Mura , che gli abbiamo segnalata per iscritto? Cosa intende fare per l’ormai annoso problema del “manifesto selvaggio”, che degrada ogni giorno il decoro del nostro paese; dopo annunci roboanti con i quali si annunciava la risoluzione del problema e dopo l’unico controllo fatto solo nei nostri confronti perché un unico manifesto non stava apposto in luogo appropriato, silenzio assoluto? A quanto ammontano le entrate degli incassi della macchinetta per il parcheggio a pagamento, il più delle volte non funzionante? Perché, invece di perdere tempo a dissuadere colleghi sindaci per non fargli firmare ordinanze o produrre atti che vadano nella risoluzione del problema dell’abbruciamento dei residui vegetali, non risolve un problema da noi segnalato e che tanta preoccupazione desta nei nostri concittadini? Perchè non vuole farci sapere se la pineta sita in Rio Grande è demaniale oppure no, visto che è stato rimosso il divieto di sosta H24 così come noi gli avevamo proposto? Quale provvedimento intende adottare per risolvere il problema della presenza delle “Zecche” presso i campetti sportivi di San Rocco, le quali hanno già più volte causato danni ai nostri ragazzi così come segnalatoci dai loro genitori?”.

Una serie di interrogazioni che a quanto pare ancora non avrebbero avuto risposte, alle quali so somma anche “la latitanza epistolare sui problemi del bilancio, sulle nostre puntuali richieste; forse perché non conosce il problema o perché ci sono altri aspetti, ben più gravi, di cui preferisce non parlare, che delega a rispondere, solo su un aspetto, il presidente del consiglio, che ha tra l’altro confermato tutte le nostre osservazioni. Ma ormai quest’ultimo aspetto è oggetto di attenzione della Corte dei Conti da noi interessata con apposito esposto”.

In conclusione gli esponenti del Pd invitano il sindaco a “rispondere, per rispettare non solo il nostro ruolo di consiglieri comunali di minoranza, ma ancor più tutti quei cittadini che con il loro libero voto ci hanno permesso di rappresentarli. Se non ha la forza di rispondere alle nostre interpellanze, allora è meglio che si dimetta; dia a Castelforte la possibilità di essere veramente amministrato, prima che la sua gestione porti ad uno sfascio politico, sociale e gestionale irreversibile”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social