San Felice, riprendono gli abbattimenti a Quarto Caldo. In un mese gli “scheletri” saranno rasi al suolo

San Felice, riprendono gli abbattimenti a Quarto Caldo. In un mese gli “scheletri” saranno rasi al suolo

quarto_caldoVerranno abbattuti entro un mese. Trenta giorni e dovrebbe definitivamente chiudersi la vicenda di Quarto Caldo a San Felice Circeo e dei suoi, ormai tristemente, famosi “scheletri”.

“La ripresa dei lavori di abbattimento – commenta in una nota del direttivo del circolo Larus Legambiente – è una bella notizia per il territorio, per il parco del Circeo, la legalità e l’ambiente. Si tratta di un segnale di rinascitqa e riscatto sociale che merita di essere sottolineato”.

Un progetto che rientra nel programma elettorale dell’amministrazione Petrucci basato sul ripristino della legalità e la tutela del territorio.

“Quegli scheletri – si legge ancora nella nota di Legambiente – costituiscono la testimonianza più diretta delle speculazioni edilizie tentate da sempre nell’area del Parco nazionale che troppo spesso ne hanno sfregiato la bellezza e l’integrità. Da sempre abbiamo chiesto il completamento degli abbattimenti e il superamento di ogni impedimento amministrativo e degli anomali intoppi burocratici”.

Un traguardo importante per l’associazione che opera per la tutela dell’ambiente che seppure soddisfatta sottolinea: “Sono ancora molti però gli abbattimenti da fare nell’area protetta. Abusi meno noti e assai diffusi non possono essere più tollerati e vanno perseguiti con determinazione. Oltre all’azione della magistratura e delle ruspe è però auspicabile un maggiore impegno nella programmazione di un modello di sviluppo ecosostenibile e in questa direzione il Piano del Parco costituirebbe un segnale chiaro e auspicato che stentiamo a intravedere. Intanto festeggiamo la ripresa degli abbattimenti, da domani ci concentreremo sui restanti abusi e incalzeremo le amministrazioni comunali e quella del Parco perché si torni a discutere del Piano, delle sue linee programmatiche, di sviluppo ecosostenibile e di valorizzazione ambientale”.

 

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ecomostri a Quarto Caldo, il Circolo Larus Legambiente di Sabaudia denuncia il ritardo degli abbattimenti – 7 gennaio)

***ARTICOLO CORRELATO***(San Felice Circeo, a ottobre riprendono gli abbattimento a Quarto Caldo-14 settembre)

***ARTICOLO CORRELATO***(“Abbatti l’abuso”, la nuova campagna di Legambiente Lazio-2 novembre 2012)

***ARTICOLO CORRELATO***(Iniziano gli abbattimenti degli scheletri abusivi sul promontorio del Circeo-31 ottobre 2012)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social