Terracina, la preside del ‘Filosi’ incontra De Monaco e propone il piano B

Istituto professionale 'Filosi'
Istituto professionale ‘Filosi’

Sistemare l’edificio della Pro Infantia per metterlo a disposizione del ‘Filosi’ di Terracina potrebbe costare alle casse della Provincia di Latina qualcosa come un milione di euro. Troppo per un ente che, al momento, non ha tutti questi soldi e, soprattutto, non sa ancora di che morte deve morire. Se deve morire.

E allora ecco che la presidente dell’istituto di via Roma, Anna Maria Masci, ha calato l’asso nella manica durante l’incontro avuto stamattina con Salvatore De Monaco: trasferire nel vicino edificio della scuola ‘Elisabetta Fiorini’ il bar gestito dai ragazzi diversamente abili di una cooperativa sociale che attualmente è allestito al piano terra del ‘Filosi’ in modo che nello spazio liberato si farebbe l’agognata cucina, essenziale per l’Alberghiero, e il bar sarebbe fruibile anche per gli insegnanti e gli alunni della ‘Fiorini’. Ovviamente questi lavori di trasloco e realizzazione della cucina, attrezzature comprese, verrebbero finanziati dall’ente di via Costa, qualcosa come 300 mila euro all’incirca.


“In questo modo-commenta la preside Masci- noi avremmo la cucina di cui abbiamo assolutamente bisogno, si chiuderebbe la pratica con la ‘Fiorini’ alla quale non verrebbe chiesto più nulla e nel frattempo la Provincia riprenderebbe seriamente in mano la questione della costruzione della nuova sede per la nostra scuola”.

Anna Maria Masci, preside del 'Filosi'
Anna Maria Masci, preside del ‘Filosi’

Più chiaro di così. Anche perché questa sarebbe comunque una soluzione provvisoria, capace sì di soddisfare tutti ma per un arco di tempo limitato perché l’obiettivo finale resta sempre la sede nuova.

Salvatore De Monaco si è mostrato molto disponibile alla soluzione prospettata dalla preside che ne ha proposta anche un’altra: perché la Provincia non si mette in moto per vedere se ci sono le condizioni per acquistare l’edificio della Pro Infantia? Ci sarebbe una bella differenza tra spendere soldi per sistemare la casa di un altro oppure farlo per casa propria. Anche perché, logisticamente parlando, il nuovo ‘Filosi’ sarebbe molto più comodo su viale Circe che non a Borgo Hermada.

Salvatore De Monaco ha voluto vedere i tre plessi nei quali è distribuito l’istituto ‘Alessandro Filosi’. Un vero invito a nozze per la dirigente scolastica che in questo modo gli ha mostrato le numerose situazioni di scarsa sicurezza che andrebbero sanate quanto prima.

Non è mancata l’occasione per ricordare i famosi 8 milioni di euro che fino a qualche anno fa, almeno sulla carta, erano stati messi a disposizione dalla Provincia per costruire la nuova sede. Poi improvvisamente di quel finanziamento se n’è persa ogni traccia, un gap che è costato caro al Professionale.

“L’incontro con De Monaco mi ha moderatamente soddisfatta, soprattutto mi piace la proposta alternativa che gli ho fatto-è il commento finale di Anna Maria Masci-Adesso attendiamo fiduciosi i prossimi eventi sui quali il Comune dovrà vigilare”.

***ARTICOLO CORRELATO***(“Caro Renzi ti scrivo…”. Il sindaco di Terracina chiede al presidente del consiglio d’intervenire per le scuole ‘Filosi’ e ‘Fiorini’-15 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO***(***video***Sopralluogo nella Pro Infantia di Comune, Provincia e ‘Filosi’ di Terracina-12 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO***(Questione istituto ‘Filosi’ a Terracina, prende corpo la soluzione Pro Infantia-10 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO***(***video***Terracina, il ‘Filosi’ in piazza. Il sindaco: “Via ccompagno a protestare fuori dalla Provincia”-6 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO***(Terracina, il ‘Filosi’ torna a manifestare. L’appello della preside: “Chiediamo maggiore impegno dei politici nei nostri confronti”-5 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO***(***video***Terracina, la scuola ‘Elisabetta Fiorini’ scende in piazza per difendere il proprio spazio-21 febbraio)

***ARTICOLO CORRELATO***(Terracina, pochi spazi al ‘Filosi’: possibilità di trasloco per i bimbi della ‘Fiorini’-10 febbraio)