Cisterna, il Pd ufficializza l’alleanza con gli ex Alleanza Nazionale. Sempre più probabile la candidatura a sindaco di Panfili

Cisterna, il Pd ufficializza l’alleanza con gli ex Alleanza Nazionale. Sempre più probabile la candidatura a sindaco di Panfili

Congesso Pd al ComuneIl Partito democratico di Cisterna cala le carte ufficializzando l’accordo di coalizione con gli alleati storici di Italia dei Valori, ma anche con il movimento  “L’altra faccia della Politica”, rappresentato da Daniela Calcabrini, Massimo Rosina e Gino Cece, e altre due liste civiche rispettivamente rappresentate da Giancarlo Bisogno e l’imprenditore Lino Del Prete.

Alleati provenienti da Alleanza Nazionale per tentare di allargare l’elettorato in vista delle prossime elezioni amministrative, sempre in attesa di conoscere il nome del candidato Sindaco che il nuovo ed eterogeneo polo sosterrà.

Certo, vista la coalizione, le voci che parlano di Paolo Panfili candidato “del” Pd, sembrano ancora più verosimili.

D’altronde, Giancarlo Bisogno è un alleato storico dell’ex assessore provinciale ed il gruppo di Cece – Rosina sembra abbiano stretto con l’ex Udc un accordo elettorale della prima ora.

“Il Partito Democratico – commenta Elisa Giorgi, segretario cittadino del Pd -ha dato seguito a quanto detto in questi mesi. Vogliamo essere partecipi e protagonisti di una nuova stagione politica per la città insieme a quelle forze,senza alcuna preclusione, pronte a voltare pagina condividendo con noi una visione della città e dei punti tematici, per noi imprescindibili, da affrontare con assoluta priorità”

Elisa Giorgi, segretario del Pd di Cisterna

Elisa Giorgi, segretario del Pd di Cisterna

“Presenteremo a Cisterna un progetto veramente innovativo – dice Daniela Calcabrini – che metterà al centro del proprio operato le necessità del Paese,  mettendo da parte quei protagonismi personali che danneggiano e sminuiscono l’importanza della politica e dell’amministrazione pubblica. L’impegno sin da subito è quello di sviluppare un programma per Cisterna partendo proprio dalle questioni più urgenti: l’annoso problema delle buche, maggiore attenzione e servizi per i borghi, la gestione del servizio idrico e delle società partecipate tanto per citarne alcuni, senza tuttavia trascurare le proposte e le istanze che giungeranno”.

“Tale coalizione non è chiusa – si specifica alla fine della nota inviata dal Pd – anzi lancia un appello a tutti quei soggetti e forze civiche e politiche in campo che condividono e chiedono un cambio di passo rispetto agli ultimi 15 anni di gestione politica”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]