Legge sulla gestione dell’acqua, Enrico Forte:”Nuova stagione con la ripublicizzazione delle risorse idriche”

Legge sulla gestione dell’acqua, Enrico Forte:”Nuova stagione con la ripublicizzazione delle risorse idriche”

enrico_forte_1-2“Con l’approvazione da parte del Consiglio regionale della legge di iniziativa referendaria sull’acqua pubblica si apre una nuova stagione nella gestione delle risorse idriche del territorio in particolare per la provincia di Latina che si incammina verso un percorso di ripubblicizzazione del settore”.

Il consigliere regionale pontino Enrico Forte commenta il via libera odierno da parte del Consiglio regionale alla legge sull’acqua sottolineando come l’approvazione, avvenuta all’unanimità, rappresenti non soltanto un grande successo ma lo strumento fondamentale perché l’acqua sia un bene di tutti e un diritto universale.

“La nuova legge – spiega – inaugura un capitolo nuovo in un settore delicato quale quello delle risorse idriche sancendo il ruolo chiave degli enti pubblici visto che le opere di captazione, gli acquedotti, le fognature, gli impianti di depurazione e le altre infrastrutture e dotazioni patrimoniali afferenti al servizio idrico integrato sono di proprietà degli enti locali e dunque assoggettati al regime proprio del demanio pubblico. L’acqua resta un bene di tutti e per quanto riguarda la provincia di Latina i procederà con la ripubblicizzazione del servizio fino ad oggi gestito dalla società Acqualatina. La legge stabilisce infatti che vengano costituiti due fondi: il primo destinato alla “ripubblicizzazione”  di cui possono beneficiare gli enti locali che vogliono tornare a gestire il servizio subentrando a società di capitale, fondo che sarà finanziato nel triennio 2014-2016 da un apposito capitolo di bilancio.

Il secondo, avrà carattere di solidarietà internazionale al fine di concorrere ad assicurare l’accesso all’acqua potabile a tutti gli abitanti del pianeta e sarà destinato a progetti cooperativi, escludendo ogni forma di profitto privato. Da oggi – conclude il consigliere regionale del Partito Democratico – abbiamo una legge in linea con l’esito referendario e soprattutto frutto del lavoro di  confronto con cittadini e movimenti all’insegna della partecipazione e condivisione”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social