Esuberi al Comune di San Felice, graduatoria ‘da Procura’: esposto contro presunti brogli. Anche Forza Italia all’attacco

Esuberi al Comune di San Felice, graduatoria ‘da Procura’: esposto contro presunti brogli. Anche Forza Italia all’attacco
*Il Comune di San Felice Circeo*

*Il Comune di San Felice Circeo*

Dopo alcune settimane di quiete, favorita anche dall’intermediazione sindacale, le polemiche sugli esuberi al Comune di San Felice Circeo si riaccendono. Ed in maniera fragorosa: alcuni dei dipendenti che rischiano di essere tagliati hanno infatti presentato un esposto in cui denunciano presunti ‘magheggi’ in merito alla graduatoria di mobilità del personale dichiarato in esubero.

Una graduatoria con cui, in pratica, si deciderà chi è dentro e chi è fuori. E che i firmatari dell’esposto, inviato nei giorni scorsi, mettono sotto accusa: stilata da un’apposita commissione lo scorso primo marzo e quindi trasmessa all’amministrazione, sarebbe stata modificata illegittimamente il tre marzo. Un caso nel caso.

“Il segretario comunale – scrivono tra le altre cose i denuncianti – aiutato da tre signore dipendenti del Comune (interessate alla graduatoria) fino a tarda sera, come verificabile da presenza sull’orologio marcatempo, ha corretto la graduatoria della Commissione attribuendo a chi punteggi più alti e a altri in meno invece di rimandare il lavoro alla Commissione per la correzione di eventuali errori”.

Nel documento, sottolineando l’eventualità di un “grave illecito penalmente rilevante”, si invita la Procura ad avviare le opportune indagini e a procedere al “sequestro cautelativo dei verbali della Commissione e delle correzioni del segretario comunale” Francesco Zeoli.

*Giuseppe Schiboni*

*Giuseppe Schiboni*

Se dall’amministrazione guidata da Gianni Petrucci, per bocca del vicesindaco Egidio Calisi, si tende a minimizzare e ad evidenziare come sarebbero stati solamente corretti, con tanto di motivazione, degli errori, dall’opposizione targata Forza Italia passano senza mezzi termini ad un duro attacco.

“Ci faremo carico di rappresentare in tutte le sedi opportune la verifica dei fatti”, dice il capogruppo consiliare Giuseppe Schiboni. “Se corrispondessero al vero, sarebbe una grave violazione ai principi di correttezza e legalità”.

Un prologo in un certo senso d’obbligo, a cui segue la decisa censura dell’operato di Zeoli: “Purtroppo siamo abituati a stigmatizzare e condannare i comportamenti del segretario comunale, il quale continua a dare prova di essere campione di accentramento di responsabilità anche incompatibili tra di loro. Tra tutte vedasi l’accettazione della responsabilità del servizio di ragioneria, la quale, in combinato disposto con la parte politica, utilizzando una normativa dell’anti corruzione, hanno allontanato un dirigente a loro scomodo poiché non si asserviva ai loro desiderata. Invitiamo il sindaco – conclude Schiboni – a vigilare e prendere provvedimenti in quanto responsabile del corretto andamento dell’amministrazione”.

07.03.14 esposto dipendenti comunali eusuberi1di2 (1)

07.03.14 esposto dipendenti comunali eusuberi 2di2.jpeg***ARTICOLO CORRELATO*** (Esuberi al Comune di San Felice, nuovo vertice: chiesto un parere al Ministero – 7 marzo -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Esuberi al Comune di San Felice Circeo, prove di disgelo in Prefettura – 28 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Esuberi al Comune di San Felice, martedì il nuovo incontro in Prefettura – 26 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Dipendenti in esubero a San Felice Circeo, il Sindaco non si presenta in Prefettura – 24 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Dipendenti in esubero del Comune di San Felice, convocazione in Prefettura – 21 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO***(San Felice Circeo, dipendenti in assemblea permanente -16 gennaio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social