Esuberi al Comune di San Felice, nuovo vertice: chiesto un parere al Ministero

Esuberi al Comune di San Felice, nuovo vertice: chiesto un parere al Ministero
*Il Comune di San Felice Circeo*

*Il Comune di San Felice Circeo*

Nella giornata di giovedì, il Comune di San Felice Circeo è stato teatro di un nuovo incontro tra l’amministrazione, i sindacati ed alcuni dei lavoratori in esubero che, in ossequio alle vigenti normative, potrebbero essere ‘tagliati’.

Ventotto, i dipendenti organici al Comune a rischio dopo la dichiarazione di dissesto finanziario. Una lista che non ha ancora i crismi dell’ufficialità ed i cui nominativi sono stati individuati da una specifica commissione interna, sulla scorta della documentazione nel frattempo presentata da ognuno degli attuali componenti della pianta organica dell’ente di piazza Lanzuisi.

In seguito al confronto tecnico di giovedì, anche sulla spinta della controparte sindacale, per tentare di preservare le unità a rischio venerdì mattina l’amministrazione del sindaco Gianni Petrucci ha provveduto ad inviare una nuova nota al Ministero dell’Interno, richiedendo un parere procedurale. Che, qualunque sia, dovrebbe giungere a stretto giro di posta, dato che la dichiarazione relativa agli esuberi è da intendersi come uno degli atti propedeutici alla stesura del bilancio riequilibrato.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Esuberi al Comune di San Felice Circeo, prove di disgelo in Prefettura – 28 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Esuberi al Comune di San Felice, martedì il nuovo incontro in Prefettura – 26 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Dipendenti in esubero a San Felice Circeo, il Sindaco non si presenta in Prefettura – 24 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Dipendenti in esubero del Comune di San Felice, convocazione in Prefettura – 21 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO***(San Felice Circeo, dipendenti in assemblea permanente -16 gennaio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social